SARONNO – La Imo Robur Saronno ce l’ha fatta: eliminato al primo turno il coriaceo Voghera, la formazione dell’allenatore Paolo Piazza (foto) è passata al secondo turno ed ora è attesa dalla sfida con il Lierna.

imorobursaronno-olympia voghera 22.14 (13)

Dice Piazza:“Gara tosta ma non c’era da aspettarsi altro. Devo fare i complimenti a Voghera perchè hanno rimesso in piedi una serie dopo la batosta di gara 1. In gara 2 sono stati più bravi di noi e hanno rimesso tutta la pressione su di noi. In particolare voglio elogiare Cristelli, che oggi ha fatto una partita da giocatore di serie A. Primo tempo molto colloso, non siamo riusciti a correre in transizione perché loro hanno sbagliato pochissimo ed erano molto equilibrati”. Prosegue Piazza:”Calate le loro percentuali nel secondo tempo, siamo riusciti a prendere vantaggio. Il parziale è stato difensivo, ma la differenza l’abbiamo costruita al tiro. Da questa serie abbiamo imparato a non dar nulla di scontato, ora sotto con la preparazione per Lierna”.

Questa la cronaca completa della partita decisiva di sabato sera al palaronchi contro Voghera.

Passa il turno la Robur, ma deve sudare per avere la meglio di una Nuova Olympia che non ha lasciato nulla d’intentato, portando la serie tra prima del girone A e ottava del girone B sino alla decisiva gara3. Voghera ritrova in panchina coach Petitti dopo l’assenza per motivi di lavoro nella gara2 vinta mercoledì al PalaOltrepo e parte forte, mettendosi immediatamente in ritmo dalla distanza (bombe di Banin e Serafin nel primo quarto) e impostando immediatamente una difesa fisica che porta enormi fastidi all’esecuzione offensiva di Saronno. La squadra di Piazza risponde con Cacciani e Petrosino (8 punti nel quarto, saranno 17 alla fine con una tripla ed una schiacciata dopo l’assenza ingiustificata di gara2) e il primo quarto scorre via sui binari dell’equilibrio. Nel secondo parziale la Imo trova anche il +4 sul 21-17 del 15′, ma non riesce a scappare, anzi Voghera con un minibreak da 14-9 rimette la testa avanti prima dell’intervallo. Protagonisti un grande Cristelli da otto punti filati ed il redivivo Checo Vasquez che però deve lasciare anzitempo la partita per un infortunio subito mentre metteva a segno il quinto punto della sua gara. La Robur ha abituato il PalaRonchi alla tradizionale spallata del terzo quarto che infatti arriva: un sontuoso parziale offensivo guidato dal solito produttivo Cacciani (20) di fronte ad una difesa che fino a questo momento aveva retto benissimo l’urto, porta i ragazzi di coach Piazza sul 55-42 del 30′, ma è in difesa che la Imo fa la differenza, tenendo a soli 11 punti segnati la Nuova Olympia, anche grazie ad un quarto di estrema applicazione di Guffanti (4+10). Dopo gli iniziali problemi al tiro (1/11 da tre nel primo tempo e qualche libero di troppo inusualmente sbagliato), la Robur si sveglia definitivamente e prende il largo. Voghera risponde aumentando il livello fisico della contesa e anche con qualche provocazione per provare ad innervosire i padroni di casa, ma la Imo rimane in partita. L’ultimo a mollare è un immenso Cristelli da 25 punti con 6/6 da 2 e 4/8 da tre e 9 rimbalzi, giocatore di un’altra categoria; le distanze però si sono fatte troppo ampie e la mano della Robur non trema più dalla lunetta (26/39 al termine). Finisce con 11 punti di distacco e la consapevolezza, per Saronno, che i playoff sono un percorso ad ostacoli pieno d’insidie. Nel prossimo turno la Imo troverà Lierna di coach Enrico Ferrari, un altro ex. Gara1 si gioca sabato alle 21 al Palaronchi.

Imo Robur Basket Saronno – Nuova Olympia Voghera 72-59 (15-14, 15-17, 25-11, 17-17)
IMO ROBUR SARONNO: Luca Bellotti 1 (0/1, 0/1), Tommaso Minoli 12 (0/2, 1/2), Alessandro Lanzani, Stefano Cacciani 20 (7/10, 2/7), Matteo Leva 2 (0/5 da tre), Alessandro Gurioli 15 (4/9, 0/2), Andrea Guffanti 4 (1/2, 0/2), Lorenzo Petrosino 17 (5/10, 1/4), Jacopo Gorla n.e., Oscar Aceti n.e.
Tiri Liberi: 26/39 – Rimbalzi: 46 31+15 (Andrea Guffanti 10) – Assist: 9 (Luca Bellotti, Matteo Leva, Andrea Guffanti 2)
NUOVA OLYMPIA VOGHERA: Carlos Checo Vasquez 5 (1/1, 1/1), Gabriele Buzzin, Andrea Banin 4 (0/2, 1/3), Alberto Finazzi 5 (2/3 da due), Nicola Ogliaro 6 (2/5, 0/6), Massimiliano Villani 1 (0/2 da due), Luca Serafin 3 (0/4, 1/2), Alberto Turini, Valerio Sanlorenzo 10 (5/12, 0/3), Fabio Gallini, Davide Cristelli 25 (6/6, 4/8)
Tiri Liberi: 6/16 – Rimbalzi: 37 29+8 (Davide Cristelli 9) – Assist: 6 (Luca Serafin 3) – Cinque Falli: Luca Serafin, Andrea Banin.

17052016