2015-12-13 universal solaro-serenissima (7)SOLARO – Dopo la maxi rissa e la sospensione della partita di playoff, è l’Universal Solaro a passare il turno: 3-0 a tavolino, Menaggio estromesso e sanzioni per entrambi i club.

Lo ha deciso poco fa il giudice sportivo Rinaldo Meles, assistito dal rappresentante dell’Aia, Edoardo Piazza, con la collaborazione di Enzo Di Martino Enzo e Giordano Merati.

Riportiamo in sintesi il dispositivo dell’ufficio del giudice sportivo.

Dagli atti di gara, sentito l’arbitro a chiarimenti e come da supplemento di rapporto inviato a mezzo mail in data 17-5-2016 ore 14,30, si evince che al 42º del primo tempo mentre il direttore di gara stava ammonendo un calciatore sentiva un urlo e giratosi notava un calciatore locale a terra con le mani sul volto. Alcuni calciatore locali avvertivano l’arbitro che il calciatore nº 8 Falotico Pietro della società Menaggio aveva colpito con un pugno il proprio compagno e lo avvicinavano chiedendo spiegazioni. Il direttore di gara non avendo visto direttamente l’atto di violenza non poteva assumere provvedimenti ed avvicinava il calciatore Falotico per allontanarlo ed evitare situazioni negative infatti il Falotico veniva spinto da alcuni calciatori locali che l’arbitro tuttavia non riusciva ad identificare.

Da centrocampo poi il direttore di gara notava che alcuni dei calciatori di riserva di entrambe le panchine cercavano di fronteggiarsi ma venivano tenuti a bada dai rispettivi dirigenti.
Tuttavia, nel frangente, l’arbitro notava che il calciatore Drago Diego della società Universal Solaro spintonava energicamente un avversario offendendolo e minacciandolo e dava una manata sul viso di un proprio
compagno insolentendolo: per questo provvedeva ad espellerlo. A seguito di questi fatti diversi calciatori assumevano atteggiamenti minacciosi e si accendeva tra loro una baruffa e l’arbitro poteva notare a terra un calciatore strattonato per la maglia da altri calciatori che indossavano una pettorina e che pertanto, anche per la confusione che in quel momento si era verificata, non potevano essere individuati. Decideva per tali motivi di sospendere temporaneamente la gara e comunicava ai capitani
delle due società tale decisione.

Rientrava negli spogliatoi e chiamava le forze dell’ordine che prontamente sopraggiungevano. L’arbitro quindi constatato che le condizioni di normalità si erano ripristinate chiamava i capitani chiedendo di rientrare sul
terreno di giuoco. Il capitano della società Menaggio si presentava in abiti borghesi e nonostante la richiesta e le rassicurazioni dell’arbitro asseriva che non vi erano le condizioni di sicurezza per riprendere il giuoco. A tal fine rilasciava all’arbitro dichiarazione scritta e sottoscritta da lui e dal dirigente accompagnatore.

Al direttore di gara non restava che prendere atto della decisione della società Menaggio di non continuare la gara e dichiarava definitivamente sospesa la gara medesima.

A fronte di tutto ciò il giudice sportivo delibera

a) di comminare alla società Menaggio la sanzione sportiva della perdita della gara per 0-3;

b) di comminare alla società Menaggio la sanzione della penalizzazione di un punto in classifica, da scontarsi
nella prossima stagione agonistica, nonché l’ammenda di Euro 100,00;

c) di squalificare il calciatore Drago Diego della società Universal Solaro per quattro gare per i motivi su esposti;

d) dichiarare inammissibile il reclamo disponendo a carica della reclamante l’addebito della tassa se non versata.

Di dare atto che gli altri eventuali provvedimenti disciplinari sono riportati nelle apposite sezioni del presente
comunicato.

Di inviare gli atti di gara alla Procura Federale al fine di identificare nel limite delle possibilità il responsabile dell’atto di violenza contro un calciatore locale verificatosi sul terreno di giuoco, riservandosi all’esito decisioni in merito.

(foto archivio: precedente match dell’Universal Solaro)

17052016