ale fagioli sindacoSARONNO – “La nostra posizione è chiara e non è cambiata da giugno ad oggi, che poi qualcuno per fare polemica modifica il messaggio è un’altra storia”.

Il sindaco Alessandro Fagioli non si scompone quando i giornalisti, a margine di una conferenza stampa lunedì mattina in Villa Gianetti gli chiedono un commento sulla forte presa di posizione di Saronno al centro in merito alla vicenda dei 32 profughi che dovrebbero arrivare in città.

“Sono sempre stato chiaro: l’Amministrazione non ha volontà e disponbilità di mezzi e luoghi per ospitare queste persone anche perchè non si sa con precisione chi siano e soprattutto l’epilogo di questa accoglienza”. E va oltre: “Se un privato, nel pieno rispetto delle regole, ha il desiderio di ospitare e accogliere l’Amministrazione non può ovviamente opporsi”.

Non manca una chiosa politica: “Resta da chiarire cosa il governo pensi di fare con queste persone una volta terminati i contratti di servizio ed ospitalità. Forse solo allora si capirà se è solo un’immigrazione clandestina cammuffata con esigenze umanitarie“.

“Lo rimarco il mio dovere è aiutare prima i saronnesi. Ci sono anche 16 famiglie di Gerenzano che sono rimaste senza casa, in un ottica di buon vicinato se ci fosse la necessità e a Saronno ci fosse la disponibilità non esiteremmo ad intervenire”. E conclude: “Il volontariato è sempre ben accetto ma se è stipendiato non è più volontariato”.

17052016

30 Commenti

  1. piú che giusto…prima noi poi gli altri. Soprattutto quando non sai chi ti porti a casa. Poi, le anime candide facciano quel che vogliono…COI LORO SOLDI PERÓ

    • con l’ultima frase non sono completamente d’accordo: coi loro soldi ci portano un problema che poi va gestito dal pubblico (se va bene) ed ha ricadute negative sui cittadini (se va male).

      • Fagioli pensiero: 35 euro die x 32 RISORSE sono uno stipendio per chi li gestisce! Mitico Ale.

        • Ecco cosa devono comprendere i 35 euro al giorno, che ricordiamo essere il prezzo posto a base di gara:

          •servizi di lavanderia;

          •servizi di assistenza generica alla persona

          •pulizia giornaliera e periodica dei locali e degli arredi;

          •disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e deblattizzazione delle superfici;

          •raccolta e smaltimento dei rifiuti;

          •erogazione dei pasti, sette giorni a settimana, con prima colazione, pranzo e cena in base al numero delle presenze effettiva nella struttura;

          •struttura di accoglienza, con effetti adeguati al posto occupato quali materasso, cuscino, lenzuola, federe e coperte che saranno periodicamente cambiati dai servizi di lavanderia;
          •vestiario adeguato alla stagione;

          •prodotti per l’igiene personale e rinnovo degli stessi consumabili con l’uso (sapone, shampoo, dentifrici, carta igienica);

          •erogazione del pocket money nella misura di 2,50 euro pro-capite/pro-die fino ad un massimo di 7,50 euro per nucleo familiare, da erogare sotto forma di buoni spendibili in strutture ed esercenti convenzionati, o di carte prepagate da utilizzare a seconda delle necessità dell’ospite

          •servizi per l’integrazione (mediazione linguistica e culturale, servizio di informazione sulla normativa concernente l’immigrazione, sostegno socio-psicologico e altro ancora).

      • ..anche il sindaco dovrebbe essere un volontario non retribuito..specialmente uno così.

      • Quali ricadute hanno le decine e decine di clandestini che vivono in città indisturbati …????????????

      • gli italiani son giá qui e non li puoi mandar via…gli altri si potrebbero riportare donde son venuti e soprattutto si dovrebbe smettere di andare a prenderli.

        • Andare a prenderli dove??? In Sicilia???? Guarda che l’Italia é una sola anche se voi avete provato a dividerla….ergo il problema degli immigrati é dell’Italia tutta mica solo dei lampedusani. Troppo comodo dire noi non li vogliamo…cosa siamo più belli degli altri?
          Il vostro egoismo é pazzesco….siete come quelli che fanno le barricate per non avere le discariche vicino casa e poi si scandalizzano se la campania è piena di rifiuti.

  2. voglio proprio vedere quando i vinvoli burocratici saranno rimossi come farà a opporsi a quanto il Prefetto ha deciso. Forse non sa poverino che il Prefetto rappresenta il governo e non la minoranza che lo supporta….

    • Da sindaco come mai non rispetta le regole che il governo, la prefettura indica anche in merito ai profughi

    • Come no, la Vanzulli l’han piazzata, son quelli di Saronno che restan a bocca asciutta.

  3. Un cuore pieno di avidità,orgoglio o odio non é libero.così é scritto nel libro di G.D.ROBERTS e io son d’accordo.

  4. Fagioli, tra un po’ arriva il prefetto e ti tira le orecchie, stai attento che se continui cosi (cioe’ a non fare nulla) ti rimuove d’ ufficio

  5. devo ancora capire cosa ha fatto x i saronnesi, oltre alle chiacchiere, a meno che x saronnesi non si limiti alla famiglia e amici dei Fagioli

  6. Ma i richiedenti asilo sono tali perchè così li definisce il Prefetto, quindi non sono clandestini.
    I soldi sono europei, non in capo al bilancio del Comune di Saronno, tanto meno dei saronnesi…
    L’ente ospitante è un Ente religioso privato, non locali pubblici…
    Il sindaco Fagioli in queste dichiarazioni mente ai saronnesi, facendo della demagogia elettorale sulla pelle di persone che scappano dalla guerra, cosa pessima per un sindaco che dovrebbe parlare con onestà e brutta per qualsiasi pesona che non sa cosa sia la solidarietà umana.

      • non sei tu e neppure il sindaco a certificarlo, ma lo Stato rappresentato dal Prefetto….proprio non ci arrivate, dilettanti allo sbaraglio

  7. Grande Fagioli, l’abbiamo votata per questo! Mantenga la linea e si dia da fare per ripulire i luoghi di degrado come la stazione…l’altro giorno uno straniero, Probabilmente tunisino mi ha fischiato e detto volgarità mentre tornavo da Milano..io ho paura, la prego faccia qualcosa, non aspetti lo stupro o il morto. Grazie
    Loredana Fornaghi

    • Loredana, il sindaco si riferisce ai 32 PROFUGHI, ma sempre tace e ignora i clandestini che girano in città

  8. Uno, i soldi europei sono anche nostri soldi; due c’è un limite alla solidarietà? uno, dieci , cinquanta milioni e per quanto tempo ? Perchè, salvo eccezioni, non che si integrano. Leggi l’articolo dell’ 8 maggio sul Corriere “Marsiglia e l’Islam”.
    Donato

  9. Loredana ha ragione: anch’io fischiata e presa a irrispettose parole da extracomunitari “eccitati” chiamiamoli cosi’… donna ultraquarantenne vestita in modo”normale” “coperta” e ora che arriva l’ estate quando le donne andranno ingiro poco vestite vedremo che cosa succedera’…
    Ma dov’ e’ la liberta’ che ci siamo comquistate negli ultimi anni? paura di circolare sole , paura di scoprire il corpo ma perche’ ? per arretrarci di fronte a gente che ha nella loro cultura la visione di una donna sottomessa all’ uomo!!!
    FOLLIA!!!! voglio da cittadina italiana sentirmi libera protetta , voglio andarmene a spasso sola senza il timore di essere aggredita da gruppetti di gentaglia che si sente forte nell’ essere coscente che tanto per loro la legge non esiste tanto non hanno nulla e nulla da perdere!!
    Voglio che tutto torni come vent’ anni fa quando si tenevano le porte aperte e non eri costretto a vivere nel terrore di essere derubato le nostre case hanno grate e allarmi sono PRIGIONI … ma dov’ e’ la LIBERTA’ la LEGGE che tutela il cittadino ChE PAGA LE TASSE anche per essere SICURO!!!!!

    • Paola ad oggi i 32 profughi non sono in città. Come mai permane tutte tale degrado e il sindaco , da tempo, non muove un dito . .. una riflessione no eh

  10. ..secondo me Fagioli sta cercando di farsi rimuovere per poter fare la vittima sui media e garantirsi un futuro politico di maggior prestigio…come quel teppistello del suo amico Salvini.

  11. Fagioli vattene, stai solo dividendo la cittá, non sei il sindaco di tutti i saronnesi.

Comments are closed.