pierluigi gilli (1)SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente le dimissioni da consigliere comunale dell’ex sindaco Pierluigi Gilli.

“Le previsioni, molto umane e smentibili, non sono state rispettate: mi aspettavo un normale quinquennio sui banchi del Consiglio Comunale, ma un improvviso richiamo, incisivo sulla mia esistenza, mi ha indotto a riflettere che, con anticipo appunto sulle previsioni, sia arrivato il tempo per concludere un’esperienza iniziata nel remoto 1985 e continuata per ventun anni con pause dal 1990 al 1999 e tra il 2009 ed il 2010, l’anno del Commissario Prefettizio.

Con qualche rammarico e pure con sollievo (stamani ho depositato le mie dimissioni), lascio dunque spontaneamente il giusto spazio ad un nuovo Consigliere, peraltro già esperto ed ottimo conoscitore della macchina comunale: una rottamazione soffice e condivisa, con la mia disponibilità, se ve ne fosse bisogno, a dare una mano, seppure dall’esterno.

Concludo, quindi, un lungo servizio pubblico – così almeno io l’ho inteso – che ha richiesto molto al mio tempo, alle mie energie, alle mie conoscenze; tempo che sento di non avere sprecato, nemmeno nei momenti di fatica e di stanchezza; tempo che mi ha permesso di applicarmi all’amministrazione della nostra comunità; tempo che so essere stato generosamente ripagato da quanto i miei concittadini mi hanno assegnato, sia con il consenso, sia con il dissenso.

Non compete a me fare bilanci sulla mia vita pubblica; probabilmente, sarei indulgente con me stesso; so, tuttavia, di averci sempre messo la faccia, di non essere sfuggito alle responsabilità, di essermi impegnato con diligenza, studio e anche fantasia.

Erano forse anni migliori, c’erano i mezzi con cui le idee si trasformavano in decisioni svelte e in opere; oggi è più difficile, credo sia definitivamente cambiato il modo di amministrarsi per gli enti locali; poche risorse, bisogni maggiori; occorre imparare a fare conto sulle proprie capacità e puntare sulla collaborazione sempre più estesa dei concittadini e tra le generazioni; è questo che distingue una comunità vera, consapevole della sua identità, da un gregge di persone capaci solo di lamentarsi e di pretendere dall’alto o dal centro.
I miei augùri ai Consiglieri Comunali, che spero vorranno sempre considerare che, nell’aula consiliare, cives per Consilium se regunt: i cittadini si governano tramite il Consiglio, che li rappresenta tutti.

Un còmpito gravoso, che richiede attenzione e prudenza, studio degli argomenti, libertà di giudizio e non solo disciplina di gruppo.
Buon lavoro, nell’interesse costante del benessere di Saronno.
Continuerò a seguirne i lavori, il mio interesse per la città non è venuto meno; se capiterà, non nasconderò quel che penso.
Da osservatore oggettivo, senza la tirannia del “politico” gioco delle parti.
E… buonissimo lavoro al mio successore nel Gruppo di Unione Italiana, Pierluigi Bendini, con cui l’amicizia è un sentimento vero e forte e sempre disponibile, per un’opposizione moderata, competente, realistica, seria e competitiva.

19052016

19 Commenti

  1. Caro Pierluigi,
    un grande grazie a un Saronnese innamorato di Saronno.
    Ricordo il Tuo esordio nel lontano 1985, quando anch’io ero esordiente. Allora vi era autentico dibattito nei partiti e tra i partiti. Erano veramente altri tempi! Il sindaco era eletto in Consiglio Comunale, come gli assessori (che dovevano essere anche consiglieri comunali): questo rendeva impraticabile la possibilità, come ora, di assessori extrasaronnesi (chi più dei Saronnesi può amare Saronno?).
    Conforta il fatto che continueremo a leggere il Tuo pensiero, esposto, come sempre, in maniera colta ed esemplare.
    Con gli auguri più belli, ancora un grande grazie.
    Marino.

  2. Ho incontrato direttamente Gilli solo due volte, scambiando poche battute, ne ho seguito come molti l’attività politca prima come sindaco poi come consigliere, in tutti questi momenti ho sempre apprezzato le capacità professionali con cui affrontava le questioni, anche se quasi sempre da punti di vista diversi dal mio.
    Senz’altro un avversario politico competente e raffinato e con un grande senso delle istituzioni.
    Credo che mancherà alla destra saronnesse e a Saronno tutta.
    Grazie per il temppo dedicato alla comunità.

  3. Mi spiacerebbe se la scelta fosse stata da problemi di salute perché questa là si augura sempre ottima a tutti, però ad essere sincero non mi mancheranno assolutamente i suoi interventi in consiglio comunale più da azzeccagarbugli volti a cercare il pelo nell’uovo del formalismo che nella sostanza

  4. Ringrazio l’ex consigliere Gilli per il suo contributo durante i Consigli Comunali, anche se seduti su banchi opposti ho potuto conoscere e apprezzare i suoi interventi sempre puntuali e mirati al rispetto dei regolamenti .

  5. “Lei o non capisce o non vuol capire!” Questa era la classica invettiva che dal suo scranno di sindaco lanciava ai suoi avversari politici. Da anonimo cittadino ho partecipato a molti dei suoi consigli comunali e pur non riconoscendomi nella sua parte politica ho imparato ad apprezzarlo soprattutto per la sua competenza.
    Sinceri auguri.
    Donato

  6. Mi spiace che Gilli si auto-rottami perché non sono convinto che i giovani che sono in comune siano altrettanto conoscitori della macchina amministrativa. Se fossero legate a motivi di salute auguri

  7. Rendo merito ad una persona che per anni ha dedicato anima e corpo alla vita politica saronnese. Alla città di Saronno mancherà l’acume amministrativo di un attore attento, competente e lungimirante.

  8. Il consiglio comunale si impoverisce e ora sono davvero rimasti in pochi che sanno come funziona una macchina complessa come il comune di Saronno.

  9. Caro Pier, prendo atto con dispiacere delle tue dimissioni specialmente se fossero la conseguenza di un qualche problema personale che non conosciamo. Mi mancherà il tuo acume, la tua competenza, l’ironia talvolta bonaria talvolta corrosiva con cui hai interpretato la lotta politica. Se puoi, non far mancare anche in futuro pur da privato cittadino il tuo apporto al dibattito civile della nostra amata Saronno. Ciao!

Comments are closed.