CARONNO PERTUSELLA – Un incontro a testa sabato fra Rheavendors Caronno e La Loggia, in un match importante nella corsa playoff, che continua dunque a vedere favorite le caronnesi. Nel pomeriggio la prima partita, al diamante di Bariola, proponeva la sfida fra due super lanciatrici come la caronnese, portoricana, Karla Claudio e l’australiana delle piemontesi, Ellen Roberts, ed alla fine è stata proprio la squadra di quest’ultima a spuntarla. Eppure era iniziata bene per la Rhea, un punto alla seconda ripresa e due alla terza, nella quale ci sono stati però anche i tre punti delle ospiti. Pari, 3-3, sino al settimo ed ultimo inning rivelatosi decisivo quando una incertezza difensiva ha spiantato la strada al La Loggia, sono entrati due punti ed è finita 3-5.

La vera impresa Caronno l’ha compiuta nella sfida serale con lanciatrici obbligatoriamente italiane: la vittoria attesa e sperata dall’allenatore di casa Argenis Blanco, obiettivo minimo per mantenere il terzo posto ed a distanza proprio il La Loggia, si è concretizzata con un 2-1 grazie ad una prova senza sbavature in pedana di Giulia Bollini e Roberta Colombo; i due punti alla terza ripresa sono stasti irraggiungibili per le ospiti, capaci solo di dimezzare lo svantaggio al sesto inning.

Turno di riposo, questa 2′ giornata di ritorno, per il Saronno; il Banco di Sardegna Nuoro ha inflitto in gara 1 la prima sconfitta stagionale alla capolista Bollate, 4-1, mentre in gara 2 ha vinto Bollate 2-0; mentre Legnano ha battuto in casa, due volte, l’Old Parma, 1-0 e 3-2. Classifica: Bollate 929, Banco di Sardegna Nuoro 692, Rheavendors Caronno 563, Legnano e La Loggia 500, Old Parma 200, Saronno 143.

(foto: alcune fasi della gara Rheavendors Caronno-La Loggia)

22052016