lazzate pusher casalingoLAZZATE – Aveva in casa 250 grammi di marijuana, 16 grammi di hascisc e 27 dosi per un totale di poco più di 13 grammi di cocaina, oltre che l’attrezzatura necessaria alla pesa ed al confezionamento delle sostanze stupefacenti e 310 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita di spaccio. Sono scattate le manette per un 33enne cittadino lazzatese, arrestato dai carabinieri di Lentate sul Seveso nel corso dell’attività di perlustrazione del territorio con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è già noto alle forze dell’ordine, infatti su di lui pendono diversi precedenti. I carabinieri hanno condotto le indagini, scoprendo come l’abitazione forse diventata un’abituale tana di spaccio frequentata da una varia clientela. L’uomo riceveva tutti a casa, come se nulla fosse. I militari hanno atteso il momento propizio e poi sono entrati in azione, recuperando tanto un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti, quanto una buona dose di contante. Dopo i numerosi e proficui interventi alle porte del bosco sulla dorsale delle Groane, continua così il lavoro delle forze dell’ordine sul territorio per fermare il proliferare dello spaccio nell’area.

25052016

4 Commenti

  1. Cittadino lazzatese nostrano che fa il pusher? Già noto alle forze dell’ordine? Abitazione lazzatese diventata un’abituale tana di spaccio frequentata da varia clientela?
    Risorsa lazzatese!

  2. tanto ormai in Itaglia il massimo della pena è essere noto alle forze dell’ordine.

Comments are closed.