SARONNO – Tante novità per le scuole saronnesi, li ha illustrati l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Dario Lonardoni, all’incontro sul tema che si è svolto l’altra sera a Villa Gianetti, la sede comunale di via Roma.

02022016 dario lonardoni recupero via padre giuliani (2)

Lonardoni ha spiegato tutti i lavori e i rispettivi costi, precisando come vengono distribuite le risorse finanziarie. In alcune scuole ci saranno lavori importanti come il rifacimento del tetto, sostituzione di infissi ormai obsoleti e pericolosi, sostituzione di pavimentazioni in alcune palestre scolastiche, adeguandole ai nuovi canoni di utilizzo e quindi rendendole pienamente efficienti. Altri lavori saranno, seppur importanti come il rifacimento di alcuni servizi igienici, l’illuminazione con tecnologia led alla Damiano Chiesa, i cablaggi di aule informatiche e altro ancora, sono da considerare come ordinaria manutenzione ma, anche se di ordinaria manutenzione si tratta, l’importante è non avere i progetti nel cassetto ma realizzarli effettivamente per il benessere dei nostri piccoli utenti. Un punto importante è stato il ricongiungimento della terza e quarta sezione della materna Galilei Galilei alle altre due sezioni della San Giovanni Bosco di via Albertario. Attualmente le due sezioni staccate erano ospitate in una struttura privata ma ora saranno parte della scuola San Giovanni Bosco a tutti gli effetti e il sindaco Alessandro Fagioli vuole che siano assolutamente pronte per settembre. Ci sarà anche un ampliamento della mensa, il ripristino di un’aula polivalente e a norma per le attività dei più piccoli. I servizi igienici e altre manutenzioni renderanno più bella e funzionale questa materna, comprendendo anche la parte dei giochi esterni.

01062016

6 Commenti

  1. Piace vincere facile con i fondi che la precedente amministrazione non poteva spendere!
    Di dubbio gusto questa inutile presentazione in pompa magna (in sala solo 30 persone) solo per far sapere che SAC esiste ancora!

  2. Questa sì che è buona amministrazione!
    Altro che dire che la lega in giunta può fare quello che vuole e governare senza sac…voglio vedere come governa senza persone di “livello” come Lonardoni e Strano che di amministrazione e di impresa hanno dimostrato nella vita come siano preparati e bravi. I politici di professione come si è visto dai curriculum lavorativi non saprebbero amministrare un condominio, siamo fortunati ad avere a Saronno persone che hanno già delle buone professioni e economicamente non avrebbero bisogno, dedicarsi al bene della loro città.
    Alla lega gli conviene tenerli stretti, altrimenti gli tocca assumere ancora altri dello staff!
    Grazie sac
    Un cittadino

    • Affermazioni le sue con “parecchio azzardo”! Leggo che non cita l’assessore Banfi e le chiedo come mai? Non lo ha considerato come amministratore capace al pari di Lonardoni e Strano? Ritorna uno slogan tipico della campagna elettorale di SAC “al bene della loro cittá”: quindi non la sua, la nostra, ma la loro! Afferma inoltre che non ci sono persone di”livello” se non i due di SAC: …e gli altri assessori non sono capaci?
      La mia opinione, caro cittadino saronnese, che chiamo con un nome a caso Francesco, è che è difficile sostenere allo stremo le posizioni assunte se non c’è prima talento e poi capacitá, ma non deve mancare anche tempismo e carisma. Lo staff funziona invece bene, caro Francesco, chi non par funzionare invece è in seno alla giunta, chi ha voluto accettare un incarico non all’altezza delle sue capacitá a discapito di chi, come giustamente lei afferma, le capacitá le ha e le ha dimostrate in passato e oggi si trova a fare il consigliere di”minoranza”.
      Cordiali saluti “cittadino saronnese”.

      • Caro anonimo riguardo alla mancanza di capacità e carisma da parte di un assessore citato da lei mi vedo d’accordo, questo dimostra come le capacità politiche (in questo caso il prendere voti “all’oratorio”) siano una cosa e la capacità ad amministrare ben altra e che chi non ha mai avuto esperienze di lavoro di sicuro non può essere messo a fare l’assessore al commercio ma avrebbe dovuto prima fare la “gavetta” magari come consigliere comunale e più avanti dargli altri incarichi. Comunque vedo difficili delle dimissioni in quanto lo stipendio fa comodo a tutti. Lei mi dice :”lo staff funziona bene” quindi ammette che alcune persone di questa giunta non hanno le conoscenze tecniche-amministrative per svolgere alcuni compiti e devono avere un supporto . Giustamente quello che deve fare il sindaco è dare un indirizzo politico, non conoscere a memoria tutti i codici e le norme con il quale applicarle, ma appunto per questo avere delle persone già nella giunta che conoscano bene le realtà dell’amministrazione è un valore aggiunto, e senza esse si dovrebbero aggiungere altri consulenti, a spese dei cittadini.
        Devo però anche ammettere che ad esempio un assessore con poca esperienza come Guaglianone si è dimostrato all’altezza e molto propenso a risolvere i problemi. Quindi ragionandoci bene devo cambiare in parte il mio pensiero e darle ragione: conta l’esperienza ma anche la capacità e la voglia di far bene e il mescolarsi di esse genere una buona giunta che è quella attuale, che per far bene deve rimanere come è senza cambi di assessori….tranne di uno sul quale ci troviamo d’accordo in molti.

  3. Sempre polemiche inutili sulla politica. Ben venga la manutenzione nelle scuole che sono veramente penose (siamo ai livelli che manca anche la carta igienica)

  4. Anche quando viene fatto qualcosa di buono non si perde mai il vizio di cercare di infangare il lavoro altrui! Siam proprio italiani!!! complimenti a questa Amministrazione per aver fatto finalmente quello che da troppi anni richiedevano le nostre scuole! Bravi!

Comments are closed.