Angelo VeronesiSARONNO – “Il limite generalizzato di velocità a 30 km/h sta venendo revisionato da questa Amministrazione come era stato promesso in campagna elettorale”: l’annuncio arriva da Angelo Veronesi, presidente della commissione opere pubbliche e capogruppo leghista.

“L’Amministrazione sta revisionando il limite su basti tecnico scientifiche e non per motivi ideologici. Il limite di velocità generalizzato a 30 km/h verrà completamente rivisto in modo tale che vengano segnalate in modo chiaro solo le porzioni di strada dove è necessario rallentare perché si è vicini ad una scuola, ad un asilo, ad un nido, ad un parco giochi o sportivo, ad una chiesa, oppure perché la strada risulta particolarmente pericolosa per scarsa visibilità o per elevato numero di incidenti stradali”

L’introduzione del limite generalizzato di velocità di 30 km/h diffuso in tutto la città era stato criticato dalla cittadinanza saronnese sia per l’urgenza con il quale era stato istituito sia per la mancanza di giustificazioni tecniche supportate da sufficienti dati scientifici.

Dapprima l’urgenza della sua introduzione era stata giustificata per motivi sanitari volti a ridurre l’inquinamento atmosferico per ridurre il sollevamento di polveri sottili. In seguito il limite generalizzato di velocità era stato giustificato per incrementare la sicurezza stradale.

Le due giustificazioni sopra addotte dalla passata Amministrazione non hanno dimostrato di avere basi sebbene siano passati 5 anni da quando il limite generalizzato di velocità di 30 km/h risulta in vigore.

Durante la commissione opere pubbliche è stato presentato un documento tecnico stilato dagli uffici in base ai dati disponibili su incidentalità, presenza di poli attrattori quali scuole, asili, nido, parchi giochi e sportivi, luoghi di culto, densità abitativa, fattibilità progettuale e cantierizzazione. Sebbene le posizioni dei commissari sono rimaste quelle dei gruppi consiliari di appartenenza, in ogni caso tutti hanno convenuto sul fatto che gli interventi strutturali sulle strade consentono una moderazione effettiva della velocità.

La maggioranza ha ribadito in commissione che l’Amministrazione procederà in tal senso tenendo presente la proposta tecnica degli uffici e modulandola opportunamente per la sua traduzione pratica sia in uno spazio temporale amministrativo, sia considerando le risorse economiche a disposizione attualmente”.

03062016

13 Commenti

    • Era ora! Poi si passa al piano per eliminare le RISORSE improduttive da Saronno …vero?!

  1. E LA PROMESSA DI SISTEMARE IL DEGRADO E I DELINQUENTI DELLA STAZIONE?? Stiamo ancora aspettando e non diteci che è migliorata! Io vi ho votato e se servirà vi sosterrò ancora ma voglio vedere i fatti sulla delinquenza…altrimenti avete preso in giro i cittadini con spot come: la sicurezza prima di tutto.
    Grazie

    • e dei muri imbrattati che dire? e delle strade sporche? dei cestini stracolmi? comunque il limite dei 30 é una sciocchezza, tranne in alcune strade ovviamente dove basta un pò di materia grigia per non andare oltre. Soldi spesi in inutili cartelli, segnaletica orizzontale e nin so cos’altro ancora.

  2. Prima vada a vedere i comuni di Ceriano Laghetto, Lainate e Vanzago, e tanti altri..
    I limiti sono sulle vie di scorrimento e molto larghe!

  3. Ieri sono stata quasi investita sulle strisce pedonali davanti alla posta di Varese, il signore telefonava e mi ha vista all’ultimo momento… Se fosse andato più forte forse non sarei qui a raccontarlo.

  4. Da alcuni mesi la viabilità di Saronno è nel caos più completo!
    Velocità molto elevate ovunque, parcheggi su marciapiedi,zona a traffico limitato, passaggi pedonali e stalli per disabili.
    Parcheggi a disco orario solo per pochissimi onesti, la maggioranza parcheggia per tutta la giornata.
    I ciclisti vanno regolarmente su marciapiedi e contromano. I pedoni camminano in mezzo alla strada e attraversano dove è loro più comodo (vedere zona ospedale)
    Parlare di eliminare o ridurre il limite di velocità è semplicemente folle oltre che da persone poco istruite e informate.

Comments are closed.