lorenzo guzzetti (1)SARONNO – “Sono iniziati al centro sportivo i lavori che porteranno in pochi mesi ad avere un nuovo campo in sintetico, nuove caldaie e, con la stagione invernale, i nuovi palloni del tennis”.

Così inizia l’annuncio del sindaco Lorenzo Guzzetti in merito al cantiere aperto in paese e che coglie l’occasione anche per rispondere ad alcune delle polemiche degli ultimi giorni.

“Questi lavori sono fatti con i soldi che siamo riusciti a risparmiare in anni di sacrifici, di sistemazione di un bilancio che era più che sgangherato e con i soldini dei camion di Pedemontana. Sì, proprio quei camion che vi sporcavano le macchine ora ci consentono di asfaltare strade, fare opere pubbliche, rifare Via per Origgio e tante altre cosine.
Lo vorrei rimarcare in particolar modo a tutti coloro che hanno sempre qualcosa da dire, agli opinionisti dei social, ai sindaci di Facebook, a tutti coloro che pensano sempre di avere l’idea più giusta. Mi piacerebbe sapere i signori del “non bastismo” dove sono in questo periodo, compresi anche quegli stessi movimenti politici di pseudo opposizione che avevano cavalcato in maniera indegna i disagi di quel periodo.

Come anche i signori del “no” sempre e comunque come dimostrato anche questa settimana sui giornali da degli anonimi associati di “Eco 90” che indegnamente attaccano il loro presidente senza mostrare il volto e il nome. Una povertà intellettuale e umana che si qualifica da sola, come anche è evidente l’assoluta inadeguatezza della risposta che non ha alcun supporto tecnico o scientifico ma che si basa sulle solite “quattro palle” buone per gli ingenui o per chi non vuole vedere.

Se “fare” per l’ambiente significa dire sempre e comunque di no, beh, sono contento di non fare nulla per l’ambiente ma di aver piantato in 7 anni 700 alberi, edificato una palestra in classe energetica B (a differenza del Comune che è un colabrodo energetico…), riqualificato un parco che era meta di puttane e drogati, costituito un Parco Sovracomunale, ampliato, protetto e sostenuto il nostro giardino botanico, aula di scienze a cielo aperto.

A proposito, dimenticavo, abbiamo anche recuperato quasi completamente la MiniCava e stiamo lavorando alla definizione di altri progetti. Non mi interessa stare a discutere chi ha ragione e chi no, mi interessano solo i numeri. Del resto e dei tigli parliamo dopo”

05062016

12 Commenti

  1. Polemico e irritante. Certo i soldi li ha presi solo Uboldo, i camion hanno rovinato le strade anche a Saronno e Gerenzano. Personaggio che divide, personaggio negativo per tutto il saronnese.

    • D’accordissimo. Questi personaggi polemici, irritanti e superficiali iniettano odi e veleni nelle comunità del saronnese e hanno pure stufato. Serve un vento nuovo.

  2. Questi soldi che riservate a quattro gatti che se li godranno al Centro Sportivo li avete cavati dal sangue degli uboldesi con un’addizionale Irpef che ci avete messo sulle spalle, con il raddoppio della tassa rifiuti, per non parlare della botta che ci avete dato con Tasi e Imu; poi coi camion ci avete ridotto per mesi alla polvere e al fango. A fare il sindaco così andava bene anche una capra.

    • Bravo basta giustificarsi sempre questo paese fa schifo in mano a questa giunta non c’è niente e non offre niente ne a giovani ne anziani obsoleto fatiscente per di più un lavoro pubblico che stanno facendo vicino al centro sportivo e più di una settimana che è fermo e lo scavo continua a cedere incompetenti

  3. Mi sembra del tutto evidente che quando Guzzetti parla di “opinionisti dei social, sindaci di Facebook” e di “coloro che pensano sempre di avere l’idea più giusta” … faccia riferimento a se stesso.
    Come al solito, come sempre … BLABLABLABLA
    Raffaella

  4. “Del resto e dei tigli parliamo dopo”, dopo cosa?!?!
    Aaah gia’ incombe il palio, fermi tutti e tutto, arriva la kermesse che tutto spazza via!!!
    Allegri uboldesi che c’è la gastronomia e sa pacia in cumpagnia!!!!

  5. Francamente gli uboldesi sono stanchi delle dichiarazioni inutili del loro sindaco.
    Tagliando quei tigli ha fatto una grossa stupidata a cui non sa e non può dare una qualsivoglia sensata giustificazione.
    Inutile appellarsi a ciò che rivendica di aver fatto.
    Il “fare male” è peggio che il “non fare”.
    Laura

  6. Il Sindaco non sa rispondere adeguatamente sul misfatto del taglio dei tigli.
    Onestamente, la povertà intellettuale ed umana ma, soprattutto, quella di argomenti pare tutta e solo sua.
    Poco importa …
    Che la Festa cominci …
    Che il Palio abbia inizio …
    Arrivederci… a dopo … ora ho da fare!

  7. Risiedo ad Uboldo da diversi anni ormai.
    Alle ultime elezioni ho votato il signor Guzzetti.
    Ahimè, sono amaramente pentita!
    Quello dei tigli è solo l’ultimo dei danni arrecati alla cittadinanza.
    Leggendo le dichiarazioni di Guzzetti ogni uboldese può facilmente rendersi conto dell’inconsistenza dei suoi argomenti.
    Solo un grande affabulatore.
    L’ideale per presentare manifestazione e kermesse ma non per guidare un paese!
    Giovanna

    • Tutto giusto. Solo che come affabulatore lo è solo per i quattro sempliciotti che gli girano attorno. Anche perché la favola è sempre la stessa: di ogni cosa che non va è sempre colpa di quelli di prima.

  8. Giovanna, chi come me conosce Guzzetti da sempre sapeva a cosa si andava incontro.
    Cioè a tante parole.
    Leggendo l’articolo sopra sembra di sentire il primo Berlusconi (il sindaco agricoltore, il sindaco costruttore ed anche il sindaco redentore di drogati e puttane).
    Più che affabulatore, per dirla in dialetto uboldese … casciabàl
    Eugenio

Comments are closed.