CERIANO LAGHETTO – “Le tasse? Meglio lasciarne il più possibile sul territorio. A volte basta anche solo una firma. Per esempio nella scelta di destinazione del 5 per mille”. Via alla campagna del Comune di Ceriano Laghetto che ricorda,”anche quest’anno infatti, sarà possibile per i contribuenti cerianesi, decidere di destinare quella parte direttamente al Comune per i Servizi sociali. E’ scelta libera, facoltativa, che non costa nulla al contribuente e non interferisce in alcun modo con l’eventuale scelta di devolvere la quota dell’8 per mille a favore degli enti religiosi o dello Stato”. Si tratta infatti di due operazioni distinte ed indipendenti tra loro, che possono essere effettuate o meno, al momento di consegnare la dichiarazione dei redditi. A parità di importo versato come tributo Irpef, infatti, si ha la possibilità di scegliere come destinare questa piccola parte. Nello spazio dedicato sul modello della dichiarazione dei redditi, va inserito il codice fiscale del Comune di Ceriano Laghetto: 01617320153.

aree verdi ceriano laghetto

Scegliendo di destinare il 5 per mille al Comune di Ceriano si andranno ad incrementare le risorse a disposizione dei Servizi sociali, per alimentare tutte le forme di sostegno alle famiglie e ai soggetti più deboli, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di tutti i cerianesi. E’ una occasione importante per far rimanere immediatamente una parte delle proprie imposte nel proprio Comune. Se non si esprime una scelta specifica, anche quella parte di ricchezza prodotta dai cerianesi, andrà in un fondo generale su base nazionale di cui, dati storici alla mano, si può affermare con certezza che torneranno solo le briciole” si legge in un comunicato dell’Amministrazione civica.

“La scelta di destinare il 5 per mille al proprio comune di residenza e quindi a Ceriano Laghetto per tutti i cerianesi, è un modo per esercitare, seppure in piccolissima parte, una forma di concreto federalismo fiscale, per fare in modo che le risorse vengano spese nello stesso luogo in cui sono state raccolte – commenta il sindaco Dante Cattaneo, che aggiunge – “Sicuramente è meglio spendere quei soldi a Ceriano che farli finire nel grande calderone statale dove molto spesso vengono dispersi in mille rivoli tra sprechi ed inefficienze. Lasciare le risorse ai comuni significa sicuramente avere più possibilità di verificare concretamente e in prima persona il loro corretto utilizzo, per i reali bisogni della popolazione. Basta trascrivere il numero di codice fiscale 01617320153 e apporre una firma”.

07062016