19032015 serata di presentazione candidatura gilli teatro pasta librandi (19)SARONNO – “Credo si debba riaprire il dialogo con la Russia per due principali motivi: l’importanza del coinvolgimento della Russia nel teatro euroasiatico contro il terrorismo di matrice islamista; ed i costi economici e sociali delle sanzioni hanno inciso negativamente anche sulla nostra capacità di ripresa e sviluppo”.

Ad affermarlo è il parlamentare saronnese Gianfranco Librandi, esponente di Scelta civica alla Camera dei deputati.

Molte aziende italiane hanno investito e creduto nel mercato russo per anni e si sono viste perdere i clienti per le sanzioni. Clienti duramente guadagnati e che molto difficilmente recupereranno. Al di là dei 4 miliardi di euro di export persi nel biennio 2014-2015, in quanto vengono quantificati questi sacrifici? Stiamo parlando di uno, due oppure di dieci 10 miliardi di euro? In ogni caso la riapertura del dialogo con la Russia ed il superamento del regime sanzionatorio attuale potranno togliere il freno che ostacola e rallenta ulteriormente la ripresa dell’economia italiana.

21062016

6 Commenti

  1. ,,,,bravo Librandi ti sei allineato a quello che dice Salvini da anni,,,meglio tardi che mai.
    dai adesso vedi cosa dice Salvini sull’immigrazione e tra una settimana lo ripeti tale e quale , almeno fai qualche cosa di giusto.
    ma tu non sostenevi il governo?le sanzioni chi le ha appoggiate?
    ta set un disaster.

    • Si, proprio quel Salvini che, andando a Caronno/Gallarate/Varese prima del ballottaggio, sperava di fare 3-0 ed invece ha perso 2-1.
      Ha perso soprattutto il capoluogo di provincia dove era in lista anche Maroni: come avrebbe potuto fare contemporaneamente il presidente della regione a Milano e il consigliere a Varese?
      Miracoli della politica padana e italiana, senza distinzione!

      • perche’ a Caronno e Varese non ci sono piu’ italiani ormai,,la maggior parte sono profughi.
        ………col voto……….

  2. Ogni giorno che passa mi stupisco sempre di piu’ di questo fuoriclasse della politica!!
    Dio c’e’ la dato guai chi lo tocca !!
    Vai a casa inteliggentone !

Comments are closed.