9 - PH Edio Bison - silighini SARONNO – “L’uscita del Regno Unito dall’Ue è una ferita per tutto l’occidente nel momento in cui tutto l’occidente al contrario dovrebbe unirsi maggiormente contro il pericolo islamico”.

Inizia così il commento di Luciano Silighini Garagnani, portavoce della lista civica “L’Italia che verrà” sulla Brexit.

“Questa Europa che lascia andare la Gran Bretagna e corre dietro alle islamiche Turchia e Albania chinandosi al potere bancario fariseo va riformata ma dall’interno non scappando. Il futuro della nostra civiltà è l’Europa delle patrie,dei popoli e la si può costruire solo discutendo insieme.

Lasciare a burocrati ignoranti la gestione del nostro futuro è un errore che Londra capirà presto. Gli altri paesi imparino e diano una sferzata di cambiamento ma senza ascoltare sirene ignoranti che parlano di uscire dall’Unione e abbandonare l’euro. Ora è troppo tardi. Bisognava discutere ai tempi di Prodi la nostra entrata, cosa che lui non fece, ma ora dobbiamo solo lavorare per cambiare rotta ma non nave altrimenti tutto l’equipaggio affonda e viene schiacciato dai pirati con la pelle scura”.

24062016

3 Commenti

Comments are closed.