SARONNO – Bandzilla ha compiuto cinque anni e festeggiato con oltre 4000 visite: questo il bilancio del festival musicale durante i tre giorni di manifestazione. Si è conclusa la quinta edizione dell’evento, gratuito, che per giovedì 23, venerdì 24 e sabato 25 giugno ha animato il cortile di Casa Morandi in viale Santuario. Uno staff di una cinquantina di volontari ha organizzato e permesso la riuscita della manifestazione durante la quale si sono esibiti 18 artisti: Punkreas, I Monaci del Surf, Yakamoto Kotzuga, Steve Howls, Krang, I nastri, Victoria station disorder, Aftersalsa, Kabo & DJ Wolf, Pakt Ljubljana, Hazan, Nobody cried for dinosaurs, The Monkey Weather, Bonetti, Oscar di Mondogemello, Ni Na, Slowtide, The French Leave.

bandzilla 2016_25giugno

Giovedì 23 e venerdì 24 la musica è proseguita al termine dei concerti grazie alla silent disco, la discoteca silenziosa che tramite cuffie (ritirate gratuitamente al banchetto del merchandising del festival) riproduce individualmente la musica trasmessa dalla consolle. Dj set di White Monkey e The Bad And The Ugly. L’area expo ha coinvolto molti artigiani e handmaders della zona (e non solo) che hanno esposto le proprie creazioni durante le tre sere del festival. L’area lounge e il bar esterno hanno permesso alle persone di partecipare alla serata in tranquillità,
passeggiando tra gli espositori. Le cucine sono entrate in funzione ogni sera alle 19 con un menu vario e adatto a molte esigenze alimentari. Il sabato pomeriggio, come da tradizione, è stato dedicato ai più piccoli e alle famiglie grazie alle letture animate e ai laboratori creativi di Minibombo, casa editrice dedicata ai piccoli e ai grandi che leggono con loro e a “L’albero dei gelati che ha messo a disposizione il suo carretto dei gelati a impatto zero.

Il festival è stato presentato da due volti amici di Bandzilla: Matteo Meda e Maurizio Principato hanno introdotto ogni artista e intrattenuto il pubblico durante i cambi palco. Maurizio Principato è giornalista, insegnante e conduttore radiofonico. Specializzato in musica scandinava e in graphic novel, lavora per Radio Popolare e Musica Jazz. Matteo Meda è redattore e coordinatore di OndaRock, collaboratore di Zero e responsabile comunicazione per l’agenzia Basemental. Infine, Ciao Como Radio ha partecipato come media partner alla manifestazione, intervistando gli artisti e mandando in onda alcune puntate speciali dedicate a Bandzilla.

Bandzilla sta diventando un appuntamento annuale dell’estate non solo di Saronno e limitrofi, ma anche della più allargata provincia di Varese, Monza e Como. Una grande festa frequentata da under 25, da famiglie e da un pubblico dai 25 anni in su.

28062016

5 Commenti

    • Se la voglia di animare la città… se la voglia di creare cultura in una città morta e spenta… se dare spazi ad artisti che spazi non ne hanno viene definita anarchia bhe… allora spero ci sia più anarchia a Saronno…

  1. C”è da dire che hanno fatto piú presenze loro che i tifosi in centro per tre partite della nazionale. Banfi chiediti perchè poi i commercianti ce l’hanno tutti con te ed è rimasto solo il cartolaio a difenderti. Forse pensare di fare un passo indietro non sarebbe una cattiva pensata: te e il tuo SAC non funzionate.

Comments are closed.