MISINTO – Con la martellata del sindaco Giorgio Dubini alla prima botte, è stata inaugurata ieri sera l’edizione numero 21 della Misinto Bierfest. Tradizionale il bagno di folla iniziale, una folla destinata a crescere nei prossimi giorni, fino alla fantastica chiusura (i beninformati parlano di un superspettacolo) del prossimo 17 luglio. Il Monchshof Stadl, come è stato chiamato quest’anno il tendone da duemila posti a sedere, sarà animato tutte le sere dalle band bavaresi che intoneranno le classiche canzoni della festa, intervallate dai cori diventati ormai celebri e famosi in tutta la zona. Come sempre il ristorante offrirà piatti tipici, mentre il rifornitissimo bar avrà a disposizione alcuni delle migliori specialità di casa Kulmbacher, partner commerciale orgogliosissimo dell’evento.

«Che dire, non posso che invitare tutti a venirci a trovare. Quando abbiamo iniziato ventuno anni fa eravamo già tanti, ma la festa è cresciuta e se oggi è quella che tutti conoscono e apprezzano è soprattutto grazie a chi l’ha vissuta e l’ha fatta vivere per tutto questo tempo. Il pensiero va al pubblico, ma anche al fantastico gruppo di volontari e amici che fanno sì che tutto scorra per il meglio» – le parole del presidente di Gam Eventi, associazione organizzatrice della kermesse, Fabio Mondini.

08072016

1 commento

Comments are closed.