alessandro fagioli sindaco saronno SARONNO – Nella serata del 7 luglio scorso si è riunita per la prima volta la commissione mista per la sicurezza, presieduta dal sindaco Alessandro Fagioli. Tra i primi adempimenti la nomina del vicepresidente Mauro Rotondi, delegato Pd. A seguire, il comandante Giuseppe Sala e il primo cittadino hanno illustrato ai membri della commissione le attività svolte dalla polizia locale da inizio 2016, la riorganizzazione operata sul servizio al fine di renderlo più efficace e i provvedimenti adottati per aumentare la presenza degli agenti sul territorio e nei servizi esterni.

In particolare l’utilizzo di personale amministrativo per i compiti di riscossione e di sportello, così come l’impiego di volontari dei carabinieri in congedo per l’attività di sorveglianza dei plessi scolastici e il supporto di agenti provenienti da altri Comuni hanno consentito una migliore distribuzione e una maggior presenza del personale assegnato all’attività di controllo del territorio. Anche gli agenti di quartiere sono stati riorganizzati con il superamento delle forme di presidio fisse, che di fatto costituivano un limite alla copertura e controllo di una più ampia superficie territoriale. Il personale così reimpiegato è stato assegnato ai servizi di pattuglia nelle zone più sensibili della città e nei turni serali.

L’amministrazione comunale è in attesa che si completi la mobilità del personale delle ex province, situazione che al momento non consente di procedere a nuove assunzioni o mobilità da altri comuni per gli agenti di polizia Locale. Non appena superata questa fase si procederà alla sostituzione di agenti ed ufficiali cessati negli ultimi anni e mai sostituiti.

Il sindaco ha poi presentato il progetto di ampliamento e 02122014 telecamere videosorveglianza portici saronno (3)ammodernamento dell’impianto di videosorveglianza, che a fronte di un costo complessivo di 93.716 euro ha ottenuto un finanziamento regionale di 50.000 euro, ed è in corso di aggiudicazione in questi giorni e sarà ultimato entro l’estate. “La città di Saronno potrà così disporre di 88 telecamere, di cui 42 nuove e di un collegamento video diretto con la stazione dei carabinieri – spiegano dall’Amministrazione – la sicurezza è stata considerata a 360 gradi, infatti si è anche prevista una revisione ed aggiornamento del Piano di Emergenza di Protezione Civile che sarà approntato entro il prossimo autunno e terrà conto delle nuove direttive regionali in materia di alluvioni”.

E non solo: “Anche attraverso l’attività amministrativa è possibile perseguire politiche di maggior sicurezza e di controllo sociale, infatti sono numerose le cancellazioni anagrafiche effettuate per irreperibilità dei soggetti che spesso attraverso residenze fittizie potevano utilizzare servizi, agevolazioni e contributi che sono destinati ai veri residenti. Le cancellazioni per irreperibilità effettuate nel 2014 son state 23; nel 2015 sono state 103; nei primi sei mesi del 2016 sono 137”.

Il sindaco Alessandro Fagioli sottolinea “Le azioni intraprese sono in linea con quanto indicato nel programma elettorale ed evidenziano che grazie a queste è stato possibile il raddoppio delle attività di controllo del territorio, bisogna tuttavia prendere atto che ci sono lacune a livello normativo che impediscono la piena efficacia della nostra azione, misure che possono essere adottate solo dal Parlamento. Purtroppo anche negli ultimi mesi il Parlamento ha adottato provvedimenti di depenalizzazione di alcuni reati, ora non più puniti con il carcere ma solo con sanzioni amministrative, ciò impedisce l’allontanamento di clandestini, abusivi e delinquenti; continueremo comunque con le nostre azioni a tutela della sicurezza cittadina.”

Durante la riunione sono stati presentati anche alcuni dati statistici che evidenziano i risultati della nuova impostazione e delle priorità individuate dalla nuova amministrazione.

14 Commenti

  1. Che delusione questo sindaco e questa Lega Nord.
    Col federalismo e la secessione ci hanno campato alla grande quelli del cerchio magico.Ora accantonato tutto avanti con le Salvinate.Fermare l’immigrazone, fuori dall’euro,la sicurezza. Tutte utopie per permettere a gente incapace di sistemarsi per un po’

  2. l’unica statistica è che in periferia la polizia locale non si vede proprio: è un optional, cosa che invece non sono i balzelli locali (tasse).

    La sensazione è che gli incidenti stradali sono aumentati, e che questo valga anche per le risse

  3. Bene Fagioli…avanti tutta! Purtroppo il problema sta a …… Roma!!! e’ evidente!

  4. Sono un pendolare e prendo tutti i giorni il treno. Il nuovo sindaco ha sicuramente invertito l’andazzo che c’era prima. Le cose sono un po’ migliorate non solo in orari da ufficio quando c’è il maggiore afflusso di pendolari. anche quando torno tardi da milano devo ammettere che la stazione è un po’ più vivibile. Ciò detto mi capita ancora di vedere episodi “spiacevoli” che mi auguro vivamente che non accadano più in futuro

    da cittadino preferisco vedere le mie tasse spese in telecamere piuttosto che sprecate nel pitturare di giallo l’asfalto di via varese

  5. A me non sembra che sia migliorata la sicurezza, anzi siamo sempre più in balia di balordi e spacciatori.

  6. e gia’ le risse e i furti sono aumentati e si’ sicuro come sono aumentati gli sbarchi di clandestini ogni giorno in Italia e l’ europa se ne frega .. piu’ delinquenza vuol dire piu’ extracomunitari disperati ingiro allo sbando…
    la Lega e la destra non vuole l’ invasione invece la Chiesa e la sinistra si’!!!!

  7. Non è cambiato nulla, solo parole in campagna elettorale poi per il resto il silenzio… Qui non si parla di impegno ma di Capacità …

    • Il nulla, il nulla assoluto…fagioli come sindaco è inesistente con una giunta inesperta…caro Ni no speriamo che questa giunta vada a casa al più presto, se dovessimo tenerci questa amministrazione per altri quattro anni sarà drammatico…quindi caro sindaco e cara giunta, godetevi questi anni con annesso stipendio…perché sicuramente non verrete riconfermati.

  8. Che bello leggere i commenti dei rosiconi che dipingono ciò che Saronno era e non come sta cambiando. Per Nigro & Co. il problema sicurezza non esisteva, ora tutti a dire che sulla sicurezza si deve fare di più , ma d’altronde da questi personaggi da operetta che fortunatamente per un po’ non dovrebbero fare più danni cosa ci si può aspettare… Forza Sindaco, piccoli passi in avanti per invertire la rotta e ostruzionismo col prefetto per non fare arrivare i clandestini ( perché di clandestini fino a prova contraria si tratta)

  9. One, guarda che anche con la Bossi-Fini e Maroni agli interni la situazione era sempre la stessa. Un conto sono i proclami della Lega, un conto sono i fatti.

  10. No non la penso cosi’ io ho notato differenze prima avevo paura ad andare ingiro invece oggi ci sono piu’ controlli e sopratutto meno scippi a donne …e ribadisco i numeri di clandestini o doni come si voglia chiamarli si sono quadruplicati rispetto agli anni scorsi! e non dico falsita’ e’ solo la realta’ , realta’ che i sinistri non vogliono cambiare!!!!!!
    Ma se a Milano vince Sala non c’e’ storia!!bene fanno i cinesi a scontrarsi con chi crede che arrivando nel paese dei cattoidioti gli e’ concesso tutto!!

Comments are closed.