SARONNO – Partirà da lunedì 18 luglio la sperimentazione dell’Amministrazione comunale di aprire una parte della zona a traffico limitato, quella della zona di piazza La Malfa e piazza De Gasperi, in orario pomeridiano e serale. Il test durerà fino al 14 ottobre.

“Facciamo fatica a rendere viva quest’area del centro – spiega il sindaco Alessandro Fagioli che ha illustrato il provvedimento con il comandante della polizia locale Giuseppe Sala – c’è una “non abitudine” a camminare in quelle aree dove c’è già un parcheggio a cielo aperto che viene utilizzato da residenti e commercianti. Nonostante l’impegno della polizia locale e dei settori commercio e cultura per rivitalizzare la zona, si continuano ad avere situazioni di degrado con persone, diciamo poco educate, che frequentano la zona”. La soluzione pensata dall’Amministrazione, ed annunciata già in campagna elettorale tanto da essere inserita nel programma della coalizione che sostiene il sindaco, è la riapertura alle auto con l’arrivo di nuovi parcheggi a pagamento.

“Attuare la riapertura con tutti gli strumenti del caso prevederebbe un costo di attivazione di oltre 250 mila – continua il sindaco – quindi prima abbiamo pensato di fare una sperimentazione. Sarà basata sulla strumentazione che c’è già in essere sull’area ovviamente apportando delle piccole modifiche che come costo non supereranno i 3 mila euro”.

La scelta dell’Amministrazione è quella di fare un test nel periodo estivo da portare avanti in caso di buona riuscita fino al 14 ottobre per vedere come funziona con la città a pieno regime.

imageECCO COME FUNZIONERA’
Dal lunedì al venerdì l’area sarà aperta alle auto dalle 15 alle 24 nel weekend invece tutto invariato, potranno entrare solo i mezzi già autorizzati. L’accesso sarà da via Cavour dove c’è il varco ztl che sarà disattivato negli orari di apertura. Si potrà percorrere anello via Cavour, piazza De Gasperi, vicolo Del Caldo, piazza Schuster, vicolo Pozzetto con uscita da via Micca. Cambierà la viabilità di vincolo Pozzetto che diventa senso unico verso il corso.  “Abbiamo scelto il pomeriggio – continua il sindaco – perchè l’area interessata dal provvedimento è una zona di carico scarico e vogliamo evitare intasamenti. Stessa cosa per il weekend quando ci sono mercatini e manifestazioni e non avrebbe senso complicare la situazione”. Ci saranno cartelli di divieto d’accesso a piazza Volontari del sangue e tutti i punti d’accesso al resto della ztl.

I PARCHEGGI
Nell’anello di Ztl aperto al traffico saranno messi a disposizione dei parcheggi, ci saranno una ventina di posti auto creati ex novo. Complessivamente ci saranno 58 stalli per chi ha il pass ztl e 60 a pagamento per i non autorizzati. Saranno installati un parcometro in piazza La Malfa e l’altro in vicolo Pozzetto.

COSTI
“La sosta nei sessanta posti auto a pagamento costerà 2 euro all’ora sosta massima due ore – continua il sindaco – il costo e la durata della sosta sono stati scelti per far capire agli automobilisti che sono parcheggi di necessità. L’obiettivo è quello di disincentivare la sosta lunga. Questa è tariffa da sperimentazione poi valuteremo in base all’utilizzo”.

“Abbiamo già reso noto questo piano ai residenti, agli amministratori di condominio e ai commercianti – conclude Fagioli – Lo ribadisco è una sperimentazione: vogliamo trovare dei dati per capire se riapertura definitiva ha una giustificazione concreta e reale, condivisa dai residenti, oppure no”.

13072016

 

52 Commenti

  1. come fare una sperimentazione inutile, buttare via i soldi e avere tutto come prima, ma facendo contenti i commercianti, destinati inesorabilmente a chiudere.

  2. Sicuramente un sindaco controcorrente…
    uno dei pochi al mondo che diminuisce le zone a traffico limitato.

  3. Io sono residente in zona e non sono stato preavvertito. La trovò una sciocchezza immane e mi attiverò subito con altri residenti che la pensano come me. Documenteremo tutto con foto e riprese poi vedremo…

  4. soldi buttati per un azione inutile e senza senso:
    1) attualmente in zona i parcheggi sono già tutti occupati dagli autorizzati con il pass, quindi se si creano 15/20 posti ex novo significa che 40/45 posti oggi già occupati diventeranno a pagamento, quindi i residenti pagheranno il parcheggio
    2) entrando liberamente dalle 15 alle 24 significa che in centro non ci saranno più controlli, di fatto si demolisce la ZTL
    3) le automobili potranno per il benessere dei residenti, dei negozianti e dei passanti usufruire dell’uscita da via San Cristoforo, nessun controllo o barriera è prevista per impedire a quelli furbi di evitare l’uscita da via P. Micca
    4) Gli utenti delle giostre (mamme e bambini) ringraziano l’amministrazione per la bella pensata
    5) in via sperimentale si torna culturalmente indietro di trent’anni
    6) la manutenzione delle mattonelle della ZTL se oggi costa una media di 50000 euro all’anno, con questa manovra costerà il doppio
    7) con più automobili non è così automatico che aumenti la sicurezza, potrebbe anche peggiorare in quanto un maggior passaggio di auto aiuta a nascondere i malintenzionati.
    8) durante le ore serali finalmente si potrà scorrazzare con sgommate e schiamazzi in centro, già mi immagino il parcheggio selvaggio e la felicità dei residenti quando torneranno a casa di sera e i loro sogni oltre la mezzanotte
    9) tutta questo sbattimento per 15 posti auto ?
    10) naturalmente questo avviene con il consenso dei commercianti, compimenti alloro acuto senso degli affari …

    • vedi Kristian perché i commercianti a Saronno per me possono chiudere e non verserò certo una lacrima?? oggi devo decidere se andare ad un centro commerciale o comperare su Amazon.

      Siamo non nel ventunesimo secolo, forse nel diciannovesimo.

      Continuate pure la sagra delle salamelle e improbabili notti bianche, e nel frattempo preparatevi a fallire

  5. Oltre al caos che provocherà, qualcuno mi spiega i numeri, per favore? 60 posti auto per mediamente 2 persone a bordo significa circa 120 persone in più ogni due ore.Tenendo conto che in questa stagione la gente comincia a circolare dalle 16 alle 18 circa e dalle 21 alle 23, Tutta sta rivoluzione per 300 persone in più al giorno in centro. Per sostenere il commercio, come viene fatta passare, ci vorrebbero almeno 2000/3000 persone in più. E non tutti quelli che parcheggeranno faranno acquisti, lo sappiamo bene. Tutto si risolverà con un maggior introito per il comune, che comunque sarà poca cosa sul bilancio, nessun vantaggio per il commercio e maggior inquinamento per i residenti. Complimenti, ci volevano dei professionisti per una così bella pensata.

  6. Sono veramente schifato da questa città e di cittadini veramente ottusi, il Sindaco si adopera per aiutare con un tentativo e subito secchiate di merda. Negli anni passati non è stato fatto nulla ed il risultato una città sempre più deserta e sempre più povera. I sinistri sono proprio l’antitesi del progresso, la storia insegna, mi domando solo una cosa, ma quando eravate voi al potere vi siete accorti dei disastri che avete fatto dentro e fuori dal Comune saronnese ? Saronno merita quello che ha,un paese ingessato da idealisti ricchi e presuntuosi.Fagioli è un bravo Sindaco, una persona onesta e chiara, Sindaco non molli, io di sinistra posso solo dirle che la sinistra non è il PD, non è l’opposizione saronnese.

    • Guardi che sinistri e destri qui non c’entrano nulla, semplicemente ognuno ha diritto alla propria idea ed esprime un parere. Se in tutto il paese e direi in tutto il mondo, la tendenza è creare le ZTL proprio per ravvivare le aree centrali, chissà come noi andiamo in un’altra direzione.
      Sia chiaro, vuole tentare così? Per me può farlo benissimo, ma accetti anche le critiche di chi magari non la pensa ugualmente (al di là della tifoseria politica che ad esempio io aborro in ogni sua forma).
      Cosa ne pensano i residenti, ad esempio? Sono stati contattati?
      Cosa ne pensa la cittadinanza nel complesso?
      Alla fine parliamo di pochissimi posti auto… bastava magari togliere qualche posto auto a pagamento nella fascia esterna e si otteneva lo stesso risultato. Perché non si riesce a migliorare quelle vie? Non si possono abbellire in altro modo? Non si possono controllare di più? Vitalizzare un centro non significa farlo diventare un via vai unico di auto.
      Considerando poi che dopo le 20:30, parcheggiare a pochi metri da quelle vie di fatto non costa nulla. Non so mi sembra una soluzione molto dubbiosa, tutto qua.

    • Piccola parentesi, se c’è un partito che è l’antitesi del progresso è proprio la Lega Nord, che dal punto di vista ambientale ha una visione ancora medievale (favorevole tra l’altro alle peggiori cose ad esempio in materia venatoria)… quindi…

    • ci siamo talmente accorti che sul posteggio dell’ospedale sta’ percorrendo la stessa strada della giunta Porro. E come la precedente giunta troverà la stessa cosa. Tutto cambia per non cambiare nulla. quelli di prima sinistri quelli di oggi destrossi

    • Gli unici sinistri di cui preoccuparsi saranno quelli che ci saranno in quelle stradine strette…..

  7. Ma perché dovrei entrare in centro dopo le 20.30 e pagare 2 euro all’ora quando posso parcheggiare gratis appena fuori???
    Secondo me qualcuno dei residenti si presenterà in comune a chiedere il rimborso del pagamento del pass

    • tu no, ma l’italiano medio non ragiona così, poi voglio vedere chi pagherà effettivamente

      • Soprattutto chi controllerà senza vigili fra le 19 e le 7 se non per casi eccezionali

  8. Forse servirebbe un indicatore che conteggi i posti parcheggio utili e liberi, così da evitare di far entrare auto a caccia di posti che poi magari non ci sono.

  9. Quanti bigotti..
    Le mamme e i bambini che abitano in altre zone di Saronno cosa devono dire?
    Perché augurare ai negozianti di chiudere?
    Perché non sforzarsi mentalmente e cercare di crescere tutti insieme?
    Cosa hanno fatto i sindaci precedenti?
    Nulla su nulla.
    Riflettete….

    • Perché lei pensa che permettendo il traffico veicolare aumenterà il fatturato dei negozi di quella zona? Soprattutto se bisogna pagare 2 euro all’ora per posteggiare davanti al negozio? Io anche se dovessi comperare qualcosa lì di sicuro non entrerei in macchina!

  10. Che qualcuno salvi Saronno da gente incompetente!! Ancora quattro anni per fare enormi danni alla cittá!! Helppp

  11. Complimenti. Questa amministrazione è riuscita nel difficile compito di fare più danni del Telos in un solo anno di governo della città!
    Resistiamo, mancano ormai meno di 4 anni…

    • Ma ho capito bene?si riduce la zona pedonale?ma stiamo scherzando?…..,,Si torna indietro anziché adeguarci ai paesi più “evoluti” in tema di rispetto dell ambiente….Saronno ridiventa preda di auto anche in centro…come se non ce ne fossero abbastanza…Ma dov’è il buonsenso?

      • Non ha capito nulla, in primis perché a Saronno non esiste una zona pedonale ma solo ZTL, da quanto dichiarato nella sperimentazione è incluso lo studio per una vera zona pedonale. Poi si vedrà , almeno io prima di giudicare voglio vedere i risultati

  12. Manca solo riaprire il traffico veicolare a corso Italia e un po’ di ghiaia in piazza volontari del sangue a mo di parcheggio e torniamo agli anni 70!!!!!

  13. Finalmente uno che fa quello per cui è stato votato
    direttamente dal programma di Fagioli dell’anno scorso
    VIABILITA’
    I punti prioritari:

    riapertura dei una parte della ZTL creando parcheggi e una viabilità idonea per poter supportare il flusso di veicoli all’interno della stessa;

    creazione di una zona esclusivamente pedonale con la possibilità per i residenti di accedere esclusivamente ai tratti necessari per entrare nella proprietà;

    Reintroduzione di limiti di velocità più ragionevoli pur tutelando gli utenti più deboli;

    https://fagiolisindaco.com/2015/05/02/programma-amministrativo-saronno-fagioli-sindaco/

    • Sono questi i veri problemi di Saronno? Aree dismesse, bonifiche da pianificare, sicurezza ecc.ecc. Rileggiamo pure il programma elettorale di Fagioli.

  14. Prima di tutto sto casino occorre mettere in sicurezza i pedoni su via cavour, che gia’ con la ztl non e’ certo sicura per chi la fa a piedi.
    Vedremo poi i conrolli sulla sosta se saranno fatti.
    Comunque e’ vero che al posto di incrementarle, solo a saronno le diminuiscono le aree pedonali.

  15. La potremmo definire una Genialata ???
    Ma è’ anche frutto dello Staff …tranquilli?
    Soldi ben spesi!

  16. Oggi percorrere a piedi via C.B.Cavour è molto pericoloso, da lunedì 18 lo sarà molto di più.
    I controlli sulla sosta da mesi sono nulli, le auto si possono tranquillamente lasciare per giorni|
    Piazza Volontare del sangue viene percorsa da molti automobilisti senza permesso.
    A Saronno non esiste neanche un metro di isola pedonale.
    Lunedì sarò felicemente in centro con la mia auto a girare per aumentare il record di saronno dell’inquinamento, e mi guarderò bene dal fare acquisti da lunedì 18 al 14 ottobre.

  17. Come residente nessuno mi ha avvertito. Fagioli sei il solito politico bugiardo!!!!! Ma sparisci che fai un piacere a Saronno e all’umanità tutta!!!!!

  18. Finalmente qualcosa si muove.
    Forse sarebbe stato meglio l’ingresso a senso unico da via Pietro Micca, l’anello e l’uscita, sempre a senso unico, da via Cavour per non far incrociare i flussi di auto.
    Zona che comunque era morta. Chissà che non si apra ora qualche ristorante in centro o qualche locale per giovani stile “Paninari al Motta in moto” degli anni ’80 che davano un po di vita pomeridiana e serale alla zona.
    Perché poi solo fino alle 24h, vista l’estate si poteva osare e sperimentare fino alle 2 di notte così ci poteva stare anche un pub, pizzeria, night o discoBar come nei centri dei comuni a noi vicini.

    • piú che questo bisogna ripulire la zona come avevo spiegato in un post che non hanno voluto pubblicare.

  19. Estrapolo (omettendo le cifre) da questo articolo http://www.repubblica.it/ambiente/2016/07/06/news/parigi_val_bene_una_bicicletta-143485356/

    Ecco il dettaglio degli investimenti:
    • costruzione di piste ciclabili;
    • finanziare il programma “Parigi a 30 chilometri all’ora”;
    • installazioni per parcheggiare la bicicletta;
    • incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche e ciclomotori, scooter e biciclette da carico;
    • pianificazione dei parcheggi di scambio bici/servizi di trasporto pubblico e per la riqualificazione di strade e piazze, per renderle idonee alla rete ciclabile,

    Sicuramente il paragone e’ irriverente fra le due realta ma questo e’ il trend non solo delle grandi metropoli ma anche delle piccole cittadine.

    Invece questo sindaco Fagioli si muove veramente in direzione ostinata e contraria…

  20. L’unico punto a doppio senso di circolazione è talmente stretto che costringe al senso unico alternato?!?
    I casi sono due: o la sperimentazione non avrà successo (quindi nessun problema per la circolazione) oppure ci vorrà un semaforo per regolare il traffico e si formeranno code fino al quartiere Prealpi.

    • Facilmente risolvibile: si restringe la piazza e si allarga la strada.
      Fra l’altro se non ricordo male proprio in quella zona della piazza sono presenti panchine (dove sostano nullafacenti, “risorse”, ecc..ecc) e una fontanella (l’acqua potrebbe essere utilizzata da persone poco raccomandabili).
      Due piccioni con una fava: si allarga la strada e si riducono le “situazioni di degrado con persone, diciamo poco educate, che frequentano la zona”.

      Non vorrei mai sindaco Fagioli si apropriasse davvero di questa idea….

      • già pensata, cosa pensi che servano i 250.000 euro previsti per il progetto definitivo !

  21. Senza entrare nel merito dell’apertura della ZTL che si discosta dagli indirizzi relativi alla vivibilità dei centri urbani, secondo gli scienziati che lavorano in Comune questa scelta incentiverebbe il commercio e diminuirebbe il degrado del centro cittadino? ma in che mani siamo? abito in ZTL e nell’area interessata dall’apertura le situazioni di degrado causate da “persone poco educate” sono note ormai da anni e circoscritte all’area verde presso le giostre, ma le amministrazioni attuale e precedenti non sono state in grado di eliminare il problema. Invece che raccontare le favole sarebbe stato più onesto dire che è arrivato il momento di mantenere la parola data ai commercianti in campagna elettorale. I negozi delle vie interessate sono normalmente vuoti e il Sindaco vuole far arrivare potenziali clienti davanti alle vetrine. Poi, sig. Fagioli, 2 euro all’ora portano quasi 1000 euro al giorno alle vs. casse e dopo 1 anno, ammortizzata la spesa…, è tutto grasso che cola!

    • Infatti si tratta di pura demagogia!
      E se il comune non si attiverà per controllare si dovranno mobilitare i cittadini…(e spero che ci dia una svegliata)… Voglio vedere i sindaco dopo che i carabinieri (non certo i vigili, sfiancato da lunghe inutili giornate di caccia all’abusivo) dovranno intervenire a sedare le risse tra residenti inca***** e automobilisti in centro… Voglio proprio vedere….

      • Troppo bello avere una via privata mantenuta e pagata da tutti.
        Troppo bello avere una casa in centro e non volere rumori serali.
        Troppo bello avere parcheggi riservati, senza la fatica di scendere nel box, ad un costo irrisorio mentre gli altri cittadini sono off-limits.
        Quando poi dovete andare all’Esselunga a fare la spesa passate davanti a casa mia ed io non posso godere dei benefici di cui sopra.

        • Perché la via dove abiti tu non è mantenuta e pagata da tutti?
          Tu per parcheggiare sotto casa tua paghi una tassa annua?
          In centro nessuno ha il parcheggio riservato visto che gli stalli a disposizione sono quasi la metà dei pass rilasciati, con il pass a pagamento si ha la possibilità di parcheggiare e non il parcheggio riservato.
          Chi vive in centro ha sicuramente speso molto di più per l’acquisto della casa rispetto a chi è in periferia, il valore e di conseguenza il prezzo sono dovuti anche al fatto che è una zona a traffico limitato.
          L’unica cosa su cui hai ragione è che non si può pretendere di avere una casa in centro e poi non avere rumori dovuti magari dai bar che danno vita al centro, se vuoi calma comprati una villetta in periferia.

  22. guardarlo dal 38° minuto in avanti. http://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/falo/tutti-i-servizi/Arredo-urbano-e-dintorni-6713752.html

    come vedrete anche nel paese più evoluto sotto il profilo delle ztl si sono resi conto che impedire in modo massiccio l’ingresso alle auto nei centri storici ha portato dei danni consistente al commercio che alla vitalità del centro stesso. le ztl mal concepite e troppo chiuse non vanno bene, ci voglioni dell piccole aree pedonali dove il traffico deve essere inibito ma attorno ampie possibilità di accesso e di parcheggio

Comments are closed.