03062014 primo consiglio comunale ad Uboldo (8)UBOLDO – “L’ultima “trovata” della Giunta Guzzetti riguarda l’intenzione di spostare il monumento ai Caduti, luogo sacro a perenne ricordo dei concittadini caduti per la Patria, dal centro del paese nella zona del cimitero. Perché? “Reputiamo che l’area del camposanto sia la più adeguata per il monumento che ricorda i nostri Caduti” spiega l’assessore Matteo Pizzi in una intervista”.

Inizia così il comunicato stampa congiunto delle forze di opposizione ad Uboldo e cioè Per Uboldo Colombo sindaco, Uboldo civica, Progetto per Uboldo centrosinistra unito e Vota il cambiamento Lista Rosa Pagani sindaco

Ah sì? Vogliamo ricordare che in uno dei suoi tanti “pistolotti” ai bambini delle scuole cittadine in occasione di una commemorazione del 25 aprile il sindaco così raccontava agli studenti:”Parlando ai bambini l’altro giorno, per spiegar loro il 25 aprile e il nostro monumento, ho detto a loro che questo posto non è una semplice soluzione di viabilità ma è il luogo dove quotidianamente dobbiamo ricordare che ci sono persone, uomini e donne, che hanno dato la vita per il nostro Paese. E’ per questa ragione che il monumento è stato posto qui, in mezzo alla nostra comunità”.

E allora, come la mettiamo? Noi siamo assolutamente contrari allo spostamento del monumento ai Caduti dal luogo dove si trova da ben 93 anni. Correva, infatti, l’anno 1923, quando il giorno 20 settembre monsignor Paolo Cairoli, prevosto di Busto Arsizio, inaugurava il monumento realizzato su progetto da Tamagnini di Napoli. Come riporta la scheda dell’opera custodita all’interno del catalogo dei Beni culturali del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. La descrizione del monumento nella scheda prosegue dicendo:”La posizione di questa opera è stata identificata dai nostri avi con molta oculatezza, in quanto all’epoca della costruzione questa risultava essere antistante la casa di proprietà del comune, ed in uso al coadiutore e formante una piazza contornata dalle vie di accesso al borgo Saronno, nonché ad Origgio, ed all’unico opificio esistente del cotonificio Poss, nonché alla chiesa parrocchiale ed al cimitero. Tale posizione offriva alla quasi totalità dei cittadini l’invio di un pensiero o di un suffragio a favore dei caduti.

E’ vero, oggi le cose sono cambiate. Ma è pur vero che la posizione attuale è la più centrale possibile. Davanti alla chiesa parrocchiale, all’oratorio, al cinema-teatro, alla biblioteca civica, all’ufficio postale, al parco dove si trovano le scuole elementari e medie e al crocevia di strade più trafficato del paese. E allora perché pensare di spostarlo? Che fastidio dà in quella posizione? Perché spendere dei soldi per un intervento inutile? Per portarlo in zona cimitero, una zona meno centrale?

Noi siamo contrari. Chiediamo che i soldi necessari allo spostamento del monumento vengano utilizzati per opere più utili alla cittadinanza e ci attiveremo per dimostrare agli egocentrici amministratori comunali di Uboldo che la maggior parte dei cittadini non è d’accordo con loro.

20072016

12 Commenti

    • Tu lo chiami il Guzzettino e fai il leggero. Quasi certamente sei tra coloro che l’hanno votato a occhi chiusi (ma proprio chiusi e l’hai scaricato sul gobbo della nostra comunità.

  1. Ormai Uboldo è diventato il paese dei profughi, prima appiedati ora ciclomuniti, che scorrazzano per le vie a tutte le ore.
    A quando il primo problema serio di convivenza vista la quantità crescente di queste persone?
    Quanti ce ne sono ufficialmente? e in realtà invece?
    Il sindaco faccia passare il vigile motociclista più spesso per via Caduti della Liberazione invece che spostare il monumento ai Caduti per niente.

  2. Sono d’accordo con voi. Però almeno questa volta passate ai fatti. Rappresentate assieme quanti? 5000 elettori? Il Sindaco Guzzetti è su forse con meno di 2000 voti. Assieme siete la maggioranza dei cittadini. Quindi cosa intendete fare?

  3. Fratello Guzzetti è trooooppo giusto e ha vinto alle elezioni.
    Fratello Guzzetti vi ha stagiati alle elezioni e quindi può spostare di brutto tutto a Uboldo.
    Trooooppo giusto.

  4. 47 vie di Uboldo recentemente oscurate per far cassa e poi ti tocca leggere genialate come questa utili solo per buttare al vento soldi pubblici!
    O magari fare l’ennesimo favore a chi vincerà anche questo appalto?!?

  5. Propongo di spostare il progetto monumento al 2019: festeggeremo tutti insieme l’addio di questo sindaco sciagurato.
    Arrivederci!

    • Bellissima idea. Ancora non riesco a capacitarmi di come uno evidentemente inadatto a fare il sindaco abbia trovato 1800 persone che l’hanno votato. E gli altri che non l’hanno votato saranno 6000! Qui la democrazia non funziona!

  6. Ahaha cara Desy Ubol hai ragione!
    Se ci libera quello spazio potremmo proporre di dedicare l’area a quella che sarà la data delle future elezioni; praticamente un nuovo 25 Aprile Ubol Dese!

Comments are closed.