SARONNO – Pioggia di premi per gli arbitri di Saronno: al Circolo Strafossato di via Filippo Reina la tradizionale convention di fine stagione della sezione cittadina dell’Aia, l’Associazione arbitri di calcio; occasione anche per distribuire premi e riconoscimenti.

Quello più prestigioso, il premio “Cattaneo”, è andato ad Antonio Catamo, assistente arbitrale in Lega Pro. Ma ci sono stati riconoscimenti anche per tanti altri suoi colleghi. A fare gli onori di casa il presidente sezionale Davide Rosio, presente anche l’assessore comunale allo Sport, Gianpietro Guaglianone, che ha fatto i complimenti agli arbitri,”con 120 tesserati siete fra le associazioni più numerose, ed attive in città!” All’appuntamento anche il presidente regionale degli arbitri, Alessandro Pizzi di Lazzate e socio dell’Aia saronnese, con Alberto Zaroli dell’Aia nazionale.

Il presidente Rosio ed il vicepresidente Edoardo Piazza hanno distribuito tanti riconoscimenti iniziando da Lorenzo Vacca, Salvatore Nicosia (nuovo consigliere sezionale) e Fabio Giardini. Una targa è andata ad Alessandro Mantegazza, altri riconoscimenti per Gabriele Zaffaroni, Davide De Lucia, Abdel Mounin Haddad. E’ stato premiato anche il segretario sezionale Giulio Gervasini, assieme a Luigina La Via, ad Antonio Rinaldi, Simone Chimento, Gregoria Dall’Aglio, Marques Anderson Gleison ed Amin Machkouk. E infine un premio a sorpresa è andato, per il proprio impegno per l’associazione, anche allo stesso presidente Rosio. Un pensiero anche per i giornalisti presenti, Roberto Banfi de “La Prealpina”; e la direttrice de ilSaronno, Sara Giudici.

21072016