SARONNO – Dopo l’ennesima rissa fra stranieri in piazza Cadorna, l’altra sera, lettera aperta di Luciano Silighini Garagnani del movimento “L’Italia che verrà” al sindaco Alessandro Fagioli.

Alessandro , ancora una volta tendo una mano ed evito di scendere in piazza come feci con il tuo predecessore, Luciano Porro. Ma credi che il “coprifuoco” dei locali serva contro le orde africane? I balordi stanno sulle panchine, comprano lattine di birra al market per 62 centesimi e se le scolano sui gradini delle chiese dove urinano col benestare di sacerdoti mondialisti.

Chiudere i locali crea via libera a loro e pericolo per le nostre donne e ragazzi lasciando la città ai balordi! Usa la forza! A Saronno non c’è il commissariato, lo spiegai a a Porro e lo spiego a te: conosci il regolamento e il potere del tuo ruolo? Sei capo della polizia, sindaco! Nel bilancio avanzano soldi che hai destinato a spese inutili come tante per enti e dipartimenti che ingrassano senza essere utili, taglia i costi del campo zingari ad esempio che manteniamo, e aumentiamo di 300 euro al mese lo stipendio della polizia municipale, dotiamoli di manganello, crea i “gruppi cittadini” in supporto alla sicurezza come ci sono ad esempio a Ceriano Laghetto e manda fuori città i balordi coi fogli di via! Puoi farlo! Agisci o ti assicuro un ottobre dove saremo in piazza a protestare ogni settimana, con carrozzine di mamme che vogliono sicurezza per i loro bimbi, ragazze stufe di parolacce volgari in arabo e italiani che vogliono essere padroni della propria città. Agisci o la città che ti ha votato con fiducia ti farà dimettere per sfiducia!

22072016

5 Commenti

  1. che poi le ragazze in grado di capire parolacce volgari in arabo io devo ancora incontrarle.

  2. siamo veramente al ridicolo….non sa neppure cosa un sindaco può fare o non fare…

    L’unica cosa che da cittadino mi chiedo è dove siano quelli della Polizia Locale, supervisione del traffico no, le multe per divieto di sosta le danno gli ausiliari, controllo del territorio neppure (chi abita in periferia non li vede da anni).

    Per il resto sulla lettera di Silighini mi viene da ridere: ma una domanda gliela farei, perché non scende in piazza come fece con Porro (erano 4 gatti, ma questo non lo dice)??

  3. guardi che a volte , certi sguardi ,gesti e atteggiamenti sono piu’ disgustosi delle parole ..e i differenti italiani si fan capire benissimo!!
    e le diro’ di piu’ spesso lo sguardo di disgusto delle loro donne velate nei confronti delle donne libere occidentali e’ veramente pietoso!! a 40 gradi son vestite come fosse autunno !!

Comments are closed.