SARONNO – Riapertura della Zona a traffico limitato del centro storico: dopo il provvedimento deciso in via sperimentale, da qui ad ottobre, dal sindaco leghista Alessandro Fagioli, la principale forza politica di opposizione, il Partito democratico, chiama a raccolta i cittadini per chiedere come la pensano, ed eventualmente giungere ad elaborare una proposta alternativa.

ztl cartelli accesso

L’appuntamento è previsto martedì 26 luglio in via Pietro Micca 21, nella sede della Cooperativa popolare, a partire dalle 21 e con ingresso libero.”Invitiamo tutti i cittadini a discutere della modifica dello Ztl” dicono gli organizzatori del Pd, i cui esponenti già nei giorni scorsi avevano espresso le loro perplessità, delle quali si era reso portavoce Francesco Licata, già candidato sindaco e capogruppo in consiglio comunale.”Riaprire parte del centro porterà ad un peggioramento della vivibilità in quanto far convivere in spazi ristretti pedoni ed auto è storicamente negativo se non altamente pericoloso” in sintesi il punto di vista di Licata.

(foto archivio)

26072016

5 Commenti

  1. l’unica proposta alternativa è il referendum, ma avendo a suo tempo imposto il 50% dei votanti come quorum per la validità, vi siete castrati da soli

    • Venga questa sera…parliamone! Mai dire mai ne arrendersi prima di combattere!

    • Il quorum del 50% dei votanti è giusto d’altra parte se ci va meno gente a votare vuol dire che ai cittadini non interessa. La città è nostra se non partecipiamo non possiamo poi lamentarci di quel che si fa.

      • vai a vedere come funziona in Svizzera….dove danno per scontato che i non-votanti delegano i votanti alla scelta.

        Comunque un pochino di coerenza ci vorrebbe: anche per il sindaco ci vorrebbe un quorum minimo per analogia perché altrimenti l’attuale sindaco rappresenta una minoranza.

        Quorum no ovunque o quorum si ovunque

  2. La Ztl è intoccabile mentre in tutte le altre zone di Saronno traffico e caos notturno sono consentiti..

Comments are closed.