Home Primo piano A messa il prevosto legge il Corano con gli islamici per la...

A messa il prevosto legge il Corano con gli islamici per la pace

85
42

FB_IMG_1469988201638SARONNO – Come avvenuto in molte città d’Italia, da Milano a Roma da Genova a Verona, ieri mattina alla messa delle 11,30 in Prepositurale la parrocchia centrale della Comunità pastorale Crocifisso Risorto erano presenti i delegati della comunità islamica. 

L’iniziativa in concerto con quando realizzato in molte altre città italiane nasce dalla dichiarazione della Coreis (comunità religiosa islamica italiana) di sostenere la presa di posizione del Ihei (organo di rappresentanza islamico) tanto da decidere di organizzare un gesto concreto per domenica “un saluto per rimarcare in modo concreto il profondo rispetto della sacralità, dei riti, dei ministeri dei luoghi del Cristinesimo”. 

In particolare a Saronno il centro islamico cittadino è stato presente in Prepositurale per portare “messaggi di solidarietà e cordoglio al prevosto monsignor Armando Cattaneo, a tutti i preti e ai nostri fratelli cristiani”. Presente il portavoce Chridi ed anche diverse famiglie che hanno posato per una foto al termine della cerimonia.

Sentito e toccante il momento dello scambio della pace tra i presenti delle due comunità.

“La nostra – spiega Abdellatif Chridi – è una testimonianza di fratellanza spirituale. Un gesto per mostrare che siamo tutti parte di un’unica famiglia umana, insieme contro il terrorismo e insieme per dire ai terroristi che i loro atti criminali non ci dividono ma anzi ci uniscono ancora di più”. 

Per rappresentare questa “fratellanza spirituale” è stata letta, da Chridi in arabo e dal prevosto in italiano, la Fatiha, ossia la prima sura (7 versetti) del Corano. La fine della preghiera è stato sottolineata dai presenti con un applauso. 

(Per la foto si ringrazia la nostra lettrice Novella)

01082016

42 Commenti

  1. Assolutamente inaccettabile. Noi a casa nostra dobbiamo accontentare i musulmani affinché stiano tranquilli e non creino problemi.
    Assurdo. Vale sempre ricordare la fine che ha fatto l’Impero Romano con tali genialate!
    Continuiamo così e tra poco veli a gogo per le donne😌

  2. “Potranno giudicarvi come dei sognatori perché credete ad una umanità senza odio che non erge barriere…” Lo ha detto il Papa ieri a Cracovia

  3. Ora a Saronno nella chiesa principale si legge il Corano , non saprei se questa sia una bella e lecita novità.
    Forse sarebbe stato meglio se in gesto di fraternità ed unità ad una lettura del Prevosto di qualche versetto del Corano fosse seguita dal portavoce islamico una breve lettura della Bibbia o del Vangelo, ma non so se questo sia consentito dalle regole islamiche , mentre pare che le regole Cristiane lo possano permettere , anche se francamente a me resta comunque il dubbio che sia una cosa possibile , forse siamo di fronte ad una iniziativa unica e solitaria in Italia .

    • Se la Redazione vuole sospendere la pubbliccazione dei commenti lo dica , oppure sospenda anche la pubbliccazione degli articoli

  4. Il prete di Saronno si vuole forse convertire all’islam?
    Dopo i complimenti e l’ammirazione per il ramadan ci mancava solo di leggere il corano in chiesa.

  5. Uno legge un versetto del Vangelo e l’altro un versetto del Corano? Non sia mai! Si legge solo il Corano in italiano e in arabo.
    Il Vangelo secondo Matteo esorta a convertire, non a uccidere gli infedeli… ma ormai il Vangelo non si legge più e il nuovo catechismo cattolico a Saronno è questo:
    « Sono certamente miscredenti quelli che dicono: «Allāh è il Messia, figlio di Maria!». Mentre il Messia disse: «O Figli di Israele, adorate Allāh, mio Signore e vostro Signore». Quanto a chi attribuisce consimili ad Allāh, Allāh gli preclude il Paradiso, il suo rifugio sarà il Fuoco. Gli ingiusti non avranno chi li soccorra! »
    (Corano, V:72) Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Corano

    • Levitico, 26:7-8 – Dio ricompensò l’obbedienza assicurando che ogni nemico sarebbe perito per la spada.

      Levitico, 26:22 – Dio ammonì la popolazione che, qualora non lo avessero ascoltato, avrebbe inviato loro le bestie feroci: “che vi rapiranno i figli, stermineranno il vostro bestiame, vi ridurranno a un piccolo numero, e le vostre strade diventeranno deserte.“

      Levitico, 26:27-29 – “E se, nonostante tutto questo, non volete darmi ascolto, ma con la vostra condotta mi resisterete” – “anch’io vi resisterò con furore e vi castigherò sette volte di più per i vostri peccati.” – “Mangerete la carne dei vostri figli e delle vostre figlie.“

      Devo andare avanti?

      • Gentile Nevio, intervengo nella discussione un ’bout in ritardo, con la seguente considerazione. Tu citi l’Antico Testamento per i suoi passi che potrebbero essere accostati a quelli coranici. Ma considera che, per noi cattolici, l’Antico Testamento acquista il suo inveramento solo alla luce del Nuovo. Senza la parola di Cristo – sia detto molto semplicemente – le vicende di Davide e Salomone sarebbero per noi solo un mito fra i tanti. Tanto varrebbe, a quel punto, tenerci i nostri miti pagani di origine greco-romana che sono all’origine, tra l’altro, dei grandi poemi epici che ben conoscerai, e che conservano tutt’oggi la loro suggestione. Insomma il paragone corretto da fare è tra il Corano e il Nuovo Testamento: è in esso la radice della nostra Fede. Concludo dicendo che questo errore non è soltanto tuo, ma, purtroppo, anche di alcuni sarerdoti. Un cordiale saluto.

      • ps
        Scusa, ho saltato un passaggio. Che logicamente si coglie lo stesso nel mio ragionamento ma è bene esplicitare: è dal confronto fra il Corano e il Nuovo Testamento che si coglie tutta la distanza fra le due religioni, e risulta quanto meno maldestro il parlare dell’Islamismo come “religione di pace”.

  6. Bel gesto ma è ipocrisia.
    La pace vera si ottiene ritirando i soldati che ammazzano ogni giorno la loro gente che vive in quei paesi. Che si risolvano loroi loro problemi.
    Nel 1940 i tedeschi non capivano perché la gente li odiava convinti di essere dei liberatori. La democrazia e la pace si conquistano non si esportano.

  7. questa me la segno, tornerà utile al primo attentato contro i cristiani saronnesi.

  8. Sarebbe interessante una apertura reciproca: leggere il Vangelo all’interno del centro culturale islamico, ad esempio.

  9. poveri noi….questi preti (compreso il loro capo) mi stanno facendo diventare ateo.

  10. A quando la reciprocità in via Grieg ed in tutte le moschee d’Italia con i Vescovi a leggere l’inizio del vangelo di Giovanni e gli Imam la traduzione in arabo. Potranno accedere anche le donne cristiane che tanto li difendono? Mah.

  11. Bellissima iniziativa. Andava fatta prima ma meglio tardi che mai.
    Spero che l’integrazione tra culture differenti possa davvero iniziare..

  12. Bel gesto! Grazie ai fratelli della comunità islamica per la visita.
    Che il sangue del povero sacerdote francese (e di tanti altri martiri) non sia stato versato invano!

  13. Che VERGOGNA! E’ così che si annuncia il Vangelo alle genti di tutto il mondo?
    Perché non va a leggere il Vangelo nella loro moschea? Ahhh quello è inammissibile! Bene, continuiamo con questo falso buonismo.
    Da oggi ci sarà un parrocchiano in meno lì. Io.

  14. Avanti a costruire ponti: sono tutti cavalli di Troia, ormai l’occupazione è incominciata, almeno a livello psicologico. Sempre in modo unilaterale e senza reciprocità. La confusione regna nella chiesa, i cui pastori hanno perso la bussola e vivono di rassegnazione: il futuro appartiene ad altri. Che tristezza, che amarezza!

  15. Al sig Prevosto qualcuno dovrebbe spiegare che il 7° verso
    della sura al-Fātiḥa, dove recita:
    “la via di quelli che hai colmato di grazia, non di quelli di cui Ti Sei adirato, ne’ quelli che sono erranti”, per erranti intende i cristiani.
    Quindi de facto in una chiesa cristiana è stata recitata una preghiera contro i cristiani.
    Che dire ?
    Quantomeno inopportuno.

  16. siamo alla follia pura. Ma ci rendiamo conto cosa sta proponendo il Papa? Pregare in chiesa insieme ai mussulmani? Tutto per tenerli buoni, altrimenti fanno i cattivi. La Chiesa purtroppo è attualmente guidata da piccoli parroci di campagna.

  17. Fuori i mussulmani dalle ns chiese….se vogliono essere solidali con i cristiani costruiscano chiese nei paesi islamici. E non le bruciano. .

  18. L’integrazione che tanto sta a cuore a molti deve essere reciproca. E chi viene accolto deve mostrare la stessa apertura di chi accoglie. Vedo una situazione chiaramente sbilanciata !

  19. Emblematica la foto.
    Un gruppo di musulmani circondano solo due sacerdoti cristiani; i fedeli cristiani non ci sono. Spariti, esclusi o auto-esclusi?

  20. Ma tra coloro che commentano negativamente c’è qualche cristiano? Se così fosse, Il Vangelo di Matteo al capitolo 5 dice: “Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.”
    A maggior ragione bisognerebbe fare con i mussulmani che sono venuti in chiesa, dimostrando di non essere ne’ nemici ne’ persecutori.
    Vi ricordo che non è accettabile tenere buone del Vangelo solo le parti che sono comode. O tutto o niente.
    E il sottoscritto è un peccatore, consapevole che è dura!

    • infatti il problema non è il Vangelo, ma il Corano che incita ad eliminare gli “infedeli” (cioè noi !)

  21. Dopo i benevoli incontri, sono iniziati i bombardamenti, certo che l’ipocrisia è padrona del popolo ignorante !!
    La Chiesa è stomachevole !

  22. A questo punto credo che l’ateo sia la persona più normale ed affidabile, il resto è una ipocrisia assoluta, scusate ma nel 2016, dopo tutte le porcate che le religioni fanno e hanno fatto …siamo qui ancora a credere nel Messia ..quale sia ?

      • Ma in che mondo vivi? Ma non ti accorgi di cosa sta succedendo? San Giovanni Bosco non dice di odiare, però spiega molto bene cosa pensano e cosa vogliono, non c’è nessuna possibilità di convivere con i mussulmani…loro o noi…e loro sono molto determinati…noi purtroppo siamo ormai abbandonati, anche i preti sono con loro trainati da Bergoglio…

  23. Quanta rabbia e quanto odio nella maggior parte dei post! E questo mi rattrista molto.
    Ma se siete atei che paura avete dell’Islam? Per voi che differenza farebbe se nella nostra città la maggioranza fosse mussulmana? Se le moschee fossero più numerose delle chiese? Se veniste svegliati dal muezzin invece che dalle campane?
    Se invece siete cristiani perché dovreste temere le persone che non credono al nostro Dio? La vostra fede non sarebbe abbastanza forte da resistere al loro tentativo di convertirvi? Allora pregate affinché la nostra fede sia più salda.
    Ma secondo voi tutte le persone di origine araba che sono emigrate da noi lo hanno fatto con l’intento di colonizzarci? E non per avere una vita migliore, prospettive per il loro futuro e per quello dei loro figli? Credetemi, non si abbandona una terra e le persone a cui si è legati se non spinti dal bisogno, dalla disperazione o dalla speranza di una vita migliore.
    Toglietevi dalla testa l’idea che l’islamico sia il ragazzo che vagabonda sotto i portici magari mezzo ubriaco. La stragrande maggioranza dei mussulmani della nostra città è gente normalissima, con famiglia, figli che vanno a scuola e un lavoro.

    • Scusa, ma in che mondo vivi ? Hai presente come sono fatti i paesi islamici ? Ti paiono paesi liberali e civili ? Ti pare normale che in quei posti le altre religioni non siano neanche tollerate, che le donne debbano andare in giro col velo e siano sottoposte a pesanti discriminazioni, che ci siano leggi religiose e non ci sia distinzione tra stato laico e religione ?
      Ma hai idea di cosa stai dicendo ?

      • Lo so benissimo come sono i paesi islamici. Non condivido le loro regole, ma non per questo non devo rispettarli come persone.
        San Giovanni Bosco nel link indicato da Luciana “smonta” l’Islam, ma non dice di odiare gli islamici.
        E poi, visto che critichi tanto i paesi non liberali e non civili, perché mai noi dovremmo diventare come loro?

    • Non credo nelle bontà dei mussulmani…aspetta quando arriverà il momento della battaglia, perché è vicina, si preparano a conquistare gli ” infedeli”, non avranno pietà di niente e di nessuno, se vuoi salvarti imparaa mmemoria i versetti del corano…
      leggi il linck , poco sopra, leggi cosa pensava San Giovanni Bosco, Don lo legga anche Lei…

  24. Perché gli islamici entrano in chiesa, nella nostra Chiesa, con il capo coperto? Noi dovessimo entrare nelle loro moschee siamo obbligati a toglierci le scarpa…sono cattolica praticante, ma questa chiesa non mi piace, provo fastidio nel pensare tanta tolleranza nei confronti di chi ci disprezza…credo che diventerò ortodossa…

    • Nella foto sopra vedo solo due uomini con un copricapo. Forse sono gli imam. Anche gli ebrei hanno un copricapo e penso che lo portino anche in sinagoga. E i nostri sacerdoti non hanno i copricapo che utilizzano anche durante le celebrazioni, dal tricorno fino allo zuccotto del papa?

      • Saranno anche gli imam…ma se il parroco dovesse entrare in moschea stai certo che si toglierebbe le scarpe…

Comments are closed.