gianangelo tosi (2)SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Gianangelo Tosi, assessore ai Servizi Sociali e Affari Generali del Comune di Saronno.

“Traggo spunto dall’intervento del Consigliere del Partito a cui appartengo, Alfonso Indelicato, che ha sottolineato come troppo spesso nella dialettica consiliare si sviluppino polemiche strumentali alla contestazione aprioristica dell’attività dell’Amministrazione, per sottolineare come in quell’alveo si inserisca anche il rilievo mosso da un autorevole esponente della formazione più rappresentativa dell’opposizione alla modifica, per altro resasi necessaria per il recepimento di alcune recenti novità normative, del regolamento dell’avvocatura comunale da me illustrata, sulla base della supposta erronea permanenza di un riferimento normativo asseritamente non più vigente.

Ciò che trovo non propriamente corretto nell’ottica della collaborazione tra maggioranza e minoranza, quando non vi siano questioni ideologiche o politiche in gioco, al fine di far funzionare al meglio la macchina amministrativa, è che quella modifica era stata da me ampiamente illustrata proprio a quell’esponente dell’opposizione nell’ultima riunione dell’Ufficio di Presidenza, rispondendo a svariate domande su altrettanti aspetti delle modifiche proposte, e pochi giorni dopo altrettanto ampiamente illustrata ai componenti della Commissione Consiliare di mia competenza, ove analogamente ho risposto alle domande postemi dai componenti di minoranza e, in particolare, dal componente di qeulla forza politica, senza che il rilievo sollevato nella seduta consiliare fosse benché minimamente accennato.

Ora è senz’altro plausibile che il dubbio possa essere sorto successivamente, nei pochi giorni tra la riunione della Commissione e quella del Consiglio ma anziché sollevare una plateale contestazione, non sarebbe forse stato il caso di segnalare prima il rilievo, affinché fosse possibile verificare e, se necessario, intervenire con la correzione del caso? E invece l’opposizione ha preferito sfoderare l’effetto a sorpresa ed io, benché certo della precisione del lavoro svolto da chi aveva predisposto la modifica al voto, considerata l’ora tarda, per scrupolo ho preferito ritirare la proposta al fine di fare un’ulteriore verifica e non opporre un rifiuto “di bandiera” ad una richiesta proveniente dall’opposizione.

Ma il rilievo era infondato! Il riferimento normativo contestato è assolutamente corretto perché l’articolo di legge richiamato è ancora vigente per espresso richiamo della normativa successivamente entrato in vigore. Allora, se il rilievo mi fosse stato fatto per tempo, se l’intento fosse stato collaborativo, avremmo potuto verificare prima del momento deliberativo la correttezza del passaggio in esame e non perdere tempo in infondate contestazioni ad effetto”.

03082016

13 Commenti

  1. A mio avviso se anche i cittadini potessero sapere di cosa si tratta non sarebbe male in quanto potrebbero giudicare.
    In ogni caso un intervento cosi’ criptato su una testata giornalistica La fanno passare per polemico pretestuoso puntando sulla pubblicazione del suo punto di vista.

  2. Dio mio, è un poema. Una risposta più concisa avrebbe sicuramente giovato e fatto capire meglio il tutto

  3. Trappolone, direi riuscito perfettamente.
    La politica non è una professione per onesti e leali, ma un covo di iene a caccia di potere.
    Non dite che eravate così ingenui da non saperlo.
    Il vostro alleato principale La Lega è il partito più vecchio d’Italia e queste cose le sa, gli altri hanno fatto e rifatto il look più volte dopo Di Pietro.

  4. Che dire Tosi, o non ti capiscono o non ti fai capire, certo che sono in pochi a capirti a saronno, ci auguriamo che presto tu possa dare un senso a questo tuo passaggio amministrativo, il tempo passa e dopo questa tua esperienza nessuno nemmeno quei pochissimi che ti hanno votato si ricorderanno di te.

  5. Ho ascoltato alla radio ciò che è stato detto durante il consiglio comunale del 29 luglio,se non sbaglio Indelicato nel suo intervento ha certamente rimproverato l’opposizione per il continuo pelemizzare, ma allo stesso modo ha richiamato la maggioranza di cui fa parte…

  6. io ‘sò gnorante, e passi, ma costui il pistolotto a chi l’ha indirizzato? che c’ha problemi con la comunicazione? Ma perchè non chiede aiuto allo Staff
    del sindaco, in tal caso necessario trait d’union tra scrivente e lettore, oh povera me che me tocca de legge!

  7. Il dono della sintesi..
    ……
    aprioristico
    a·prio·rì·sti·co/
    aggettivo
    Fondato su principi o presupposti dogmatici non dimostrati; quindi, spesso, arbitrario.
    “giudizio a.”
    ……
    Adesso dopo la googolata so anch’io cosa vuol dire…. mi do alla politica o vado a comprare la settimana enigmistica???
    ……
    Neanche il sindaco di Roncofritto a Zelig…

  8. Ma l’autore di cotanto “Intervento” si rende conto che – al di fuori dei presenti al Consiglio comunale – un qualsiasi cittadino non è assolutamente in grado di decifrare il messaggio ?
    “… erronea permanenza di un riferimento normativo asseritamente non più vigente”
    Ma di cosa si parla ?
    E questo sarebbe un esempio della “comunicazione” tra amministratori e cittadinanza ?

  9. Bravo Assessore,giusto il tuo intervento scritto che e’ arrivato a chi leggendo un minimo di Buon scivere non puo’ che apprezzare il Tuo scritto e capirne il contenuto….Tanti i Burini a criticarti ….su particolarismi,.. gente che si vanta di cercare l’ago…ma che non è in grado di vedere il Cammello che scorre davanti a loro..!!Poverini….Sicuramente rimpiangono il Nulla della passata amministrazione…sono fatti nostalgicamente così…!!K

Comments are closed.