tribunale esterno(18) SARONNO – L’annuncio è arrivato un po’ in sordina, tra i danni del nubifragio e la notizia della morte sospetta di Jerago con Orago, ma è di quelli destinati a scuotere il Saronnese dal torpore estivo. La Guardia di Finanza cittadina non sarà più una tenenza ma una compagnia. 

Insomma, come ben spiegano da Varese, più uomini e più risorse per il sud della provincia, (un ampliamento è in arrivo anche a Busto Arsizio) dove si concentrano piccole e grandi attività produttive.

Per chi segue la vita cittadina è ovvio pensare che la crescita vada di pari passo con Il trasferimento dall’attuale angusta sede dvia Vespucci all’ex tribunale di via Varese. Almeno questa era l’ipotesi su cui, con grandi annunci e spolvero, aveva dichiarato di lavorare l’Amministrazione del sindaco uscente Luciano Porro. Si era parlato di una ristrutturazione a costo zero per destinare il primo piano dell’ex tribunale alle Fiamme Gialle e il piano terra alla polizia locale.

E poi? Silenzio.

Dall’attuale Amministrazione solo generiche risposte su “incontri in corso con la Guardia di Finanza” ma niente di concreto. Ma soprattutto niente sui possibili coinquilini dei finanzieri. È vero che la tenenza crescerà e così anche le sue esigenze di spazio ma difficile pensare che possa occupare l’intero ex tribunale. Voci parlano di un definitivo tramonto dell’ipotesi di trasferimento della polizia locale a favore di una nuova sede per la Saronno Servizi che al momento si trova a Villa Gianetti malgrado sia ormai da tempo proprietaria di due appartamenti in via Roma in cui si sarebbero dovuti trasferire gli uffici già dall’epoca Porro.

Insomma sicuramente la trasformazione della tenenza di Saronno in una compagnia è un’ottima notizia, ma ora i saronnesi sono legittimamente curiosi di sapere se il progetto è legato al recupero dell’ex tribunale e se l’Amministrazione ha trovato la quadra per l’uso di quegli spazi o se dal silenzio non sia nata una nuova proposta (in campagna elettorale Sac aveva parlato di utilizzare l’ex tribunale come centro giovanile o come polo culturale).
Sara Giudici

1 commento

  1. Centro giovanile ..e il Banfi non dice nulla! SAC è un fuoco di paglia che ha permesso alla Lega di governare, adesso si rimangiano le parole spese in campagna elettorale pur di tenere due assessorati! Bella coerenza SAC!

Comments are closed.