Pierluigi Gilli - PH Edio Bison - Copy (19) SARONNO – E’ soddisfatto l’ex sindaco Pierluigi Gilli della “crescita” della tenenza della Guardia di Finanza di Saronno che diventerà presto compagnia. L’ex primo cittadino, il primo a parlare di una necessità di allargare le risorse e gli uomini della tenenza saronnese valutando la possibilità di una nuova sede non può che sottolineare i “capricci” che hanno portato a non aver ancora dato una nuova struttura ai finanzieri.

Ecco il testo integrale

“Soddisfazione per questa decisione in controtendenza (si chiudono o si riducono i pubblici servizi a Saronno, dal tribunale, ospedale al giudice di pace, all’università). Da anni si chiedeva lo sviluppo della guardia di finanza per un territorio bisognoso di cure da parte di questa Arma, che non si occupa solo di fisco, ma ha funzioni fondamentali nella lotta al crimine, alla droga, alla delinquenza economica internazionale.

Secondo il nostro progetto, la Gdf avrebbe avuto sede in via d
Don Monza, ex macello. Il comando generale dell’Arma l’aveva approvato, i fondi per finanziare il progetto, eseguito dai tecnici comunali, erano stati reperiti.

Purtroppo, l’Amministrazione Porro cambiò idea, destinando l’edificio ai minori in difficoltà, scelta poi cambiata dall’Amministrazione Fagioli a favore del centro per l’impiego.

In 7 anni solo capricciosi colpi di scena. Mi auguro che adesso che avremo la compagnia della GdF si riesca anche a darle una sede decorosa ed adeguata: di immobili comunali vuoti c’è abbondanza, basta prendere le decisioni”.

09082016

2 Commenti

  1. a volte ritornano….non si capisce come mai le illuminate amministrazioni (almeno dieci anni) di questo signore non avessero deciso un bel nulla.

  2. Anonimo che non sa, meglio stare zitti che sparare stupidaggini:io “che a volte ritorno”, nel 2008, con la mia Amministrazione, ho predisposto il progetto per dare la sede alla GdF in via Monte Santo, ho ottenuto l’approvazione del Comando Generale della GdF, ho reperito il ginanziamento per i lavori (circa 500.000 euri). Tutto pronto; poi la giunta Porro ha stracciato tutto, volendo sistemare in via Monte Santo una sede per minori in difficoltà (inutili le mie interpellsnze ed emendamenti, bocciati dalla maggioranza di sinistra); ora la giunta Fagioli ci vuol mandare il centro pet l’impiego…. Se fosse stato attuato puntualmente il.nostro progetto, la GdF avrebbe una sede adegusta da anni… invece, ancora oggi, “se ne parla”. L’anonimo, che non ritorna “a volte”, ma spesso, coperto dal comodo anonimato, è evidentemente uno “che parla” e nulla fa, dalla cortissima memoria. Studi, si informi, si documenti e si applichi, prima di parlare a vanvera. Che brutta figura!

Comments are closed.