SARONNO – Degrado in zona stazione, ecco un altro intervento dei nostri lettori. Riceviamo e pubblichiamo questa lettera e le relative immagini: “Vi scrivo nella speranza che venga portata a conoscenza dei vostri lettori e dell’opinione pubblica la situazione di degrado e totale abbandono in cui versa ormai da moltissimo tempo il sottopasso del primo binario tronco e la zona limitrofa che si trova a ridosso della stazione di Saronno e precisamente i percorsi pedonali che portano dal sottopasso del primo binario tronco alla via Molino e in direzione opposta alla via Milano e al Municipio. Quest’area è ormai giorno e notte “occupata” da ogni genere di “personaggi”, italiani e non, che indisturbatamente e senza alcun riguardo per gli altri fanno tutto quello che vogliono”.

Prosegue la lettera: “E’ ormai prassi comune vedere gente che si droga in pieno giorno, dalle semplici canne alle iniezioni, che gira e litiga con in mano lunghi coltelli da cucina o abbandona motocicli, borse ed altri oggetti rubati compresi scippi in pieno giorno. Le uscite di sicurezza e le altre scale dell’autosilos di via Milano sono diventate delle vere e proprie discariche con un via vai continuo di persone che scavalcano e rompono oggetti per non parlare della fascia di pini a ridosso della recinzione della stazione dove si vede in continuazione gente lasciare e prendere sacchetti, coltelli e così via. Il tutto all’interno, ripeto, di un’area verde ad uso pubblico praticamente in centro Saronno frequentato da pendolari, famiglie e bambini dove, quasi fosse una beffa, c’è il divieto di portare cani per il decoro urbano”.

Prosegue il lettore: “Spero davvero che questa mia lettera possa portare alla luce una situazione assurda e che sembra ormai diventata una quotidianità da tollerare e con cui convivere nel nostro paese”.

11082016

18 Commenti

  1. Confermo appieno quanto evidenziato. Da pendolare e cittadina saronnese non posso che condividere le preoccupazioni date dal degrado assoluto.

  2. Caro Sindaco, questa area non è a Saronno? E più o meno importante di Piazza De Gasperi? O dell’Autosilo non ve ne frega nulla (tanto si parcheggia in centro)?!?

    • Vedo ampie zone di competenza Trenord e privati, più che competenza dell’amministrazione

  3. Semplicemente vergognoso e sono anni che si va avanti così. Manca proprio la volontà di intervenire, perché pur capendo tutte le necessità del mondo se ci fosse un costante passaggio di forze dell’ordine di giorno e di notte, almeno per tot mesi, vedi che la zona torna come nuova.
    Primo: pulire
    Secondo: pattugliare con più costanza
    Non lasciamo andare al degrado intere zone della città.

  4. La propagandistica nota della Lega, datata 08.08.2016 e pubblicata da questo giornale, cosi inizia: “Il sindaco Alessandro Fagioli prosegue nella realizzazione del programma leghista condiviso dagli alleati alla guida della città”.
    Ricordando che un punto essenziale di quel programma era la sicurezza, si lascia al lettore il facile commento alla segnalazione del degrado in stazione.
    P.S. una altrettanto facile previsione: qualche solito anonimo si affannera’ ad attribuire la colpa ad altri…dimenticando che la Lega “governa” Saronno da più di un anno.

    • Quindi se lei non pulisce il suo cortile la colpa è del sindaco? Io vedo sottopassaggi e scale che portano all’autosilo e passaggi su marciapiedi di competenza Trenord

      • Sig. Anonimo,
        Lei saprà leggere, ma capire è un’altra cosa. Il verbo “pulire” e la parola “pulizia” non appaiono nel mio commento.
        Nel mio intervento appare la parola “sicurezza”, termine essenziale nel programma leghista…con la Lega alla opposizione la “non sicurezza” era colpa del Sindaco Porro…adesso con la Lega al “governo” di Saronno la colpa di chi è?
        Arriverà la videosorveglianza…sulla sua concreta utilità faccio miei i commenti di altri lettori relativamente all’articolo di ieri: “Degrado in stazione? Oggi è pulito”.

  5. Finché non cambiano le leggi dove invece di punirli quasi li si premia sarà sempre peggio.
    Io ti arresto domani ti ritrovo nello stesso punto a fare quello che facevi il giorno prima e nella maggior parte delle volte vengo pure assalito.
    Siamo al livello del terzo mondo.

    • Certamente occorrerebbe cambiare le leggi verso tutte le delinquenze e verso l’immigrazione fuori da ogni controllo , poi in un punto così importante come la stazione di Saronno ormai è superevidente che ci vorrebbe un posto fisso di polizia 24 su 24 ed infine la pulizia delle strutture della stazione credo sia compito e dovere di TRENORD.

    • Le leggi che ci sono adesso già bastano e avanzano per impedire tutto questo e ripulire. La cosa che manca è la volontà e spesso la capacità di applicarle.

      • Le leggi che ci sono non vanno assolutamente bene anzi tale sterilità non fà altro che incentivare chi delinque.
        In Europa per non parlare del resto del mondo sono molto più severi noi qui hanno trovato il paese dei balocchi alla faccia nostra!!!!

  6. Purtroppo siamo invasi vedi milano e como.
    Il degrado è figlio dell’invasione degli extra. Ci vogliono piu forze dell’ordine sul territorio, ci vogliono leggi più severe.
    Se tutto questo non è possibile vorrà dire che i cittadini scenderanno in piazza non a manifestare ma ad accarezzare questa gentaglia indesiderata…

  7. Il problema è evidente.
    Ma quelli delle ferrovie cosa fanno?
    Invece di scioperare,prendano la scopa e rendano agibili i passaggi. Rendano la stazione sicura con dei vigilantes..il biglietto a chi lo pago? Al comune o alle ferrovie??

  8. La gente non è stupida! il comune ha mandato le foto della zona ripulita. Ma cosa bisogna fare per fare ripulire una zona, bisogna fare un reportage documentando la realta’? Ma a che livelli siamo arrivati? la realta’ non e’ quella che raccontano i nostri signori politici. I politici si fanno solo propaganda, facendo pubblicare, che potenzieranno le telecamere … ecc… Quando sul territorio di Saronno sono fatiscenti anche i lampioni. Per la sicurezza ormai a Saronno, ci vuole l’esercito.

  9. Beh adesso fagioli ha riaperto la ztl quindi siamo piu sicuri!!!! Il problema va risolto alla radice. Si sa che oramai i politici nn sono piu in grado di governare la situazione i giudici sono una casta intoccabile asserviti al governo e la stampa e’ di regime. Servirebbe un’altra rivoluzione alla francese. Meno commenti e piu’ fatti concreti.

  10. Eh sì, mentre i cittadini si mordicchiano sul sindaco solo per mera adesione alla squadra calcistica, pardon, politica di appartenenza, le centrali del potere mondialista perseguono i loro loschi piani.

Comments are closed.