SARONNO – Una mano di vernice grigia ha cancellato, sul muro del parco della Club House e sul cancello del Colombo Gianetti le scritte naziste comparse nel finesettimana.

L’Amministrazione comunale nella giornata di martedì ha provveduto a cancellare gli slogan “Fuori i teroni dallo stadio” e “Hitler capitano”. Del resto il raid ha ottenuto un notevole clamore mediatico: dopo le segnalazioni di cittadini arrivate alla polizia locale e all’articolo de ilSaronno sono arrivati il lancio dell’Ansa, la gallery fotografica su Repubblica e persino un trafiletto sulla Gazzetta dello sport.

Prima ancora della ribalta mediatica a chiedere l’intervento del Comune per ripulire è intervenuto il consigliere comunale Franco Casali che lunedì mattina ha protocollato in Comune la richiesta di ripulire le scritte.

Una cosa che aveva già fatto lo scorso 25 aprile deprecando i contenuti di alcune scritte naziste realizzate in primavera e poi cancellate dai volontari dell’associazione paracadutisti prima della cerimonia del 2 giugno.

10 Commenti

  1. Ora vediamo quanto tempo impiegheranno prima che il comune debba mettere mano al portafoglio ancora!

  2. Invece per quelle dei compagni di merende , Strada e Casali non han fatto nulla mi pare… E il comune ci casca pure!
    Andare a vedere che cosa c’è scritto in zona parco alpini…. Non mi sembra che ci sia stracciati le vesti come in questo caso ….

    • Quindi secondo il tuo arguto pensiero hanno pure scritto teroni con una erre sola per gettare ulteriore scredito sul supposto avversario politico. Deve essere proprio il caldo!

  3. bah visto che sono venti anni che ciclicamente compaiono scritte, potrebbero anche comprare una tolla di verde scuro per il cancello, così rimane pandan!

    • Concordo: non dico di usare il tintometro ma, almeno, verde su verde… Sciatteria.

Comments are closed.