ambulanza notte ccSARONNO – E’ ancora avvolto nel mistero quanto accaduto mercoledì sera nella zona dello scalo ferroviario principale di piazza Cadorna. Un nordfricano ha raccontato di essere stato aggredito e rapinato ma una volta ottenute le prime cure al pronto soccorso si è dileguato senza fornire spiegazioni e senza presentare denuncia ai carabinieri.

Così sulla vicenda ci sono ancora molti aspetti da chiarire a partire dall’identità della vittima. Ma partiamo dalle poche certezze mercoledì sera alle 21,20 in via Diaz n 32enne è stato soccorso da un’ambulanza e da un’automedica dopo essere stato aggredito dal alcuni nordafricani sui connazionali. Ha detto di essere stato vittima di una rapina tanto da dichiarare di aver avuto con sè molto denaro che gli sarebbe stato strappato dalle mani.

Dopo le prime cure al pronto soccorso però l’uomo ha deciso di allontanarsi dall’ospedale di piazzale Borella senza fornire ulteriori particolari sulla vicenda. Potrebbe essersi trattato più banalmente di una lite per motivi futili o di soldi. A questo punto per far chiarezza restano solo le immagini della videosorveglianza.

(foto archivio)

6 Commenti

  1. Non capisco perche’ curarli.. prima parlano e denunciano POI adoperino la nostra sanita’ che non e’ GRATIS poiche’ NOI la manteniamo pagando le tasse!!!

  2. Però quando una autoambulanza soccorre qualcuno a seguito di una rissa , indipendentemente che si tratti di stranieri o di Italiani si dovrebbero avvisare i carabinieri o polizia locale sia per le identificazioni sia per la rissa , altrimenti siamo nel paese di pulcinella !!!….e gli extracomunitari ormai lo sanno

  3. Ma solo a me chiedono la tessera sanitaria al pronto soccorso?
    I ticket lo ha pagato naturalmente, vero?

    • I norafricani , specialmente i clandestini non hanno la tessera sanitaria , poi se ha pagato o no è una bella domanda con molte probabilità che non abbia pagato nulla , come spesso succede

  4. ma va trattasi di africani quindi corsia preferenziale… dovrebbero fare uno sportello solo per le risorse ..pero’ poi mandare i costi da pagare ai loro fratelli del centro islamico o direttamente agli stati del Golfo che ce li inviano come piovesse!!!
    viva l’ Itaidiota

Comments are closed.