SARONNO – Vanno in trasferta nelle vicina Mozzate per svaligiare la cassa di un autolavaggio e vengono sorpresi dai carabinieri: 38 anni, residente a Saronno ma originario della Romania ed il suo connazionale di 40 anni ed abitante a Turate, entrambi senza occupazione e già noti alla legge, sono stati bloccati la notte scorsa da una pattuglia dei carabinieri. Sono stati presi subito dopo che avevano manomesso la cassa automatica alla “Techno wash”. Particolarmente misero il bottino, 15 euro soltanto.

I soldi, e qualche altra decine di euro che aveva con loro, sono stati sequestrati dai carabinieri che poi si sono recati alle loro abitazioni per le perquisizioni domiciliari. Sono stati trovati e sequestrati un jammer nuovo (si tratta di un apparecchio che può neutralizzare allarmi e telefonini, e comunque disturba le comunicazioni radio), tre jammer usati, dieci antenne per jammer, e poi una bobina di stagno, una pistola per colla a caldo, ventisei gettoni per lavanderia, un rotolo di nastro isolante, un saldatore a stagno; materiale che si sospetta di illecita provenienza.

(foto: il materiale sequestrato dai carabinieri)

27082016

5 Commenti

  1. Mi raccomando lasciamo andare anche questi, non sia mai che li rispediamo a casa loro

  2. Scusate il ladro non e’ saronnese ma rumeno .. qui a far che ? rubare!!!
    sei straniero delinqui .. fuori dalle palle!!!

  3. Anche io ho letto il titolo e pensavo che fosse una persona di Saronno, invece è un rumeno !

Comments are closed.