SARONNO – Proseguiranno anche domani mattina i lavori di asfaltatura di via Caduti Liberazione l’arteria che collega il Municipio con la stazione: una serie di incovenienti, dal maltempo al ritardo nella partenza dei lavori fino ad alcuni modifiche tecniche dell’intervento hanno costretto l’azienda e l’Amministrazione comunale a prorogare il cantiere che si sarebbe dovuto chiudere questa sera.

Facciamo un passo indietro: l’intervento fa parte del pacchetto di manutezione da 500 mila euro che l’assessorato ai Lavori Pubblici sta portando avanti per rimettere a nuovo le strade cittadine. Il cantiere avrebbe dovuto aprirsi lunedì alle 6 ma è slittato di qualche ora con viva soddisfazione degli automobilisti che hanno visto posticipare anche la chiusura e quale lamentela dei residenti che si erano alzati all’alba per spostare le auto.

I temporali di martedì, unito ad una situazione del fondo stradale diversa da quella che era stata ipotizzata, hanno richiesto di spostare l’asfaltatura vera e propria a mercoledì. Gli operai hanno lavorato per l’intera giornata ma l’intervento non è stato concluso. La strada è stata riaperta in serata ma giovedì mattina sarà realizzata la parte finale dell’intervento.

(la redazione ringrazia il nostro lettore per le immagini)

31082016

5 Commenti

  1. farli di notte no?sono anni che in tutto il mondo lo si fa cosa aspettiamo?

    • Concordo perfettamente che questi lavori andrebbero appaltati con esecuzione nelle ore serali e notturne per evitare tanti problemi ma … siamo in Italia !
      Magari farli nelle settimane centrali di Agosto sarebbe stato più opportuno ma qualcuno avrebbe obiettato che le imprese sono in ferie … del resto solo da Noi ad Agosto si ferma un intero Paese.
      Se invece si fossero annunciati i lavori di notte sarebbero subito insorti comitati di quartiere e residenti furibondi per il troppo rumore.
      La ragione sta nel mezzo ma essendo Italiani è inutile nasconderci che vogliamo tutto, subito, possibilmente a gratis, senza faticare, senza il minimo disturbo e magari guadagnandoci anche qualcosa!

  2. Ultima “toppata” di SAC! Anche QUESTA VOLTA in ritardo, come al solito, con scarsa capacità di interazione con la ditta appaltante i lavori. Concordo con quanto affermato nel post di “internazionalizzare per crescere”: questi lavori straordinari devo essere fatti di notte per ridurre al minimo l’impatto sulla viabilità di un’arteria portante della città. SAC e la Lega devono prima imparare per crescere.

  3. 200 metri di asfaltatura che si sono sempre fatti senza problemi, adesso venduti come “grande cantiere” e con il megafono amico di IlSaronno? Va là Fagioli, va là Lunardon…

Comments are closed.