SARONNO – Ventitrè anni di Fronte ribelle: l’anniversario della principale organizzazione della tifoseria calcistica saronnese è stato festeggiato domenica pomeriggio allo stadio di via Dante a Cesate, “casa” del Fbc Saronno che affrontava l’Arconatese per la prima del campionato d’Eccellenza.

Striscioni, tanti cori e colore per i numerosi ultras saronnesi che si sono dati appuntamento sugli spalti e che si sono decisamente fatti sentire. Come sempre, d’altronde: il Fbc Saronno è una delle pochissime realtà d’Eccellenza a poter sempre contare sui proprio sostenitori, in casa ed anche in trasferta, che spesso rappresentano il classico “dodicesimo uomo in campo”. E anche per la nuova stagione, che solo ora sta muovendo i primi passi, le intenzioni del Fronte sono chiare, esserci sempre, e infatti è già in corso l’organizzazione della prima trasferta di campionato, domenica prossima in occasione della partita contro l’Accademia pavese, senza dimenticare l’appuntamento infrasettimanale per la gara di Coppa Italia con il Rezzato.

(foto: alcuni momenti delle celebrazioni sugli spalti)

04092016

16 Commenti

  1. Ribelle alla gente come voi.sempre pronta solo a criticare, inerte e succube del sistema che vi ha tracciato il solco, e lo seguite spesso senza neanche rendervene conto

    • Ecco un Domá Nunch che parla come quelli del Telos, fate finta di essere profondamente diversi, ma, alla fine, siete tutti uguali, siete degli imbrattatori di muri.

      • Sei forse tu uguale al telos, anonimo, perché probabilmente non sei mai stato allo stadio a seguire la squadra della tua città.e non imbrattare la sezione commenti con i tuoi inutili interventi.doma’ciciarun

        • Io faró pure interventi inutili, non mi piace il calcio e non imbratto i muri delle case altrui per far vedere che esisto.
          Il problema sono le troppe scritte sui muri della mia città che fanno schifo, siano essere rosse del Telos o nere del Fronte Ribelle, sono un segnale di degrado.

    • Forse quanto è successo durante la partita Italia Israele mi ha illuminata sul vostro modo di pensare.

      • Mi piacerebbe sapere il nesso tra Italia Israele e la curva del Saronno….mah…gente strana ne abbiamo a commentare?

      • Brava Giulia, ti invito a venire allo stadio e fare quattro chiacchiere coi responsabili del gruppo così sarai illuminata sul nostro modo di pensare…è inutile guardare Ballarò e cercare di evincere qualcosa sul Fronte 😉

  2. ma Licata non c’è? Non lo vedo dalla foto sugli spalti….eppure è uno di voi…..

    • No Marino.Licata ha fatto una svolta nella sua vita.si è buttato a sinistra.ed ha raccolto peperoni e pomodori.rossi splendenti.ed ha deciso di non essere più uno da gradinata. è maturato.come quei pomodori che ha ricevuto alle scorse elezioni

Comments are closed.