SARONNESE – I carabinieri della stazione di Turate hanno denunciato in stato di libertà alla procura di Como tre italiani, nomadi di etnia sinti, due dei quali già noti alle forze dell’ordine e rispettivamente di 25, 27 e 36 anni, responsabili di concorso in truffa.

vespa

L’inganno da loro orchestrato consisteva nel ricercare collezionisti di Vespa Piaggio d’epoca attraverso meccanici o carrozzieri della zona, proponendo un affare da concludersi in giornata. Ricevuto somme anche ingenti a titolo di acconto, gli stessi si dileguavano facendo perdere le proprie tracce. Con questo modus operandi, avevano truffato 1000 euro ad un cittadino di Rovello Porro nel mese di maggio scorso. Ieri mattina invece, dopo aver intrapreso diversi contatti tra Cadorago e Lomazzo, tentavano di truffare un collezionista cadoraghese di 30 anni che, messo in guardia da alcuni conoscenti, declinava l’offerta dei tre. Sulle loro tracce, i carabinieri di Turate, poco dopo, si fingevano acquirenti interessati, bloccando i malviventi in Turate alle successive 14.30, procedendo al sequestro di 1200 euro in contanti, ritenuti di provenienza illecita e varie fotografie della merce che essi proponevano in vendita. I tre sono stati deferiti all’autorità giudiziaria e proposti per l’applicazione della misura del divieto di ritorno nei comuni del comasco.

(foto archivio: una Vespa d’epoca)

06092016

5 Commenti

  1. Condanna esemplare! Di sicuro saranno così terrorizzati che non lo rifaranno più.

  2. come premio all’encomiabile lavoro delle FdO le illuminate leggi dello Stato offrono “una denuncia in stato di libertà con l’invito a non tornare nei comuni del comasco”!
    Ma vi rendete conto in che paese di m… viviamo.

  3. …si ma ci sono anche tanti creduloni italiani. Proprio tanti boccaloni, del genere bipede

  4. non siate troppo duri dai, non vorrete sfociare in azioni xenofobe? addirittura divieto di ritornare nei comuni del comasco? cioe’ turate , comune del comasco, gerenzano comune del varesotto? quindi a gerenzano possono andare.
    mamma miaaaaaaa

Comments are closed.