SARONNO – Quarantadue anni, di Saronno, dall’inizio dell’estate era agli arresti domiciliari, che nel pomeriggio ha lasciato senza autorizzazione. I carabinieri lo hanno trovato che gironzolava al Parco Groane, in territorio di Solaro, in una zona abitualmente frequentata dagli spacciatori di sostanze stupefacenti.

solaro carabinieri bosco groane

I militari lo hanno perquisito ma non lo hanno trovato in possesso di droga: lo hanno però identificato ed a quel punto per lui sono iniziati a guai veri, perchè si è scoperto del provvedimento restrittivo al quale era stato a suo tempo sottoposto. Non avrebbe mai dovuto lasciare casa senza il permesso del giudice di sorveglianza, però lo aveva fatto. A quel punto i carabinieri lo hanno trattenuto in attesa del processo per direttissima, dopo averlo deferito all’autorità giudiziaria per l'”evasione”. Al vaglio dei tutori dell’ordine la posizione di alcune altre persone che sono state trovate in compagnia del saronnese; l’indagine non si è quindi ancora conclusa.

(foto archivio)

07092016

4 Commenti

  1. Per favore redazione, non scrivete ogni volta sui vostri articoli le espressioni: “guai seri” o “si è messo nei guai” o ancora “sono iniziati per lui i guai” riferito al delinquentello di turno italiano o straniero.
    Accettate di vivere in uno Stato dove la Sinistra ha reso impunibile la maggior parte dei reati e dove si fa giustizia solo con le denuncie “a piede libero”.
    Grazie.

  2. oggi in Itaglia, i “guai seri” li passa solo un italiano se non paga le tasse… tutto il resto è depenalizzato dai nostri illuminati governanti di sinist… (non è vero neanche questo, visto il mischione che c’è al governo).

Comments are closed.