SARONNO – Sono arrivati alla spicciolata: prima hanno aperto il lucchetto e poi hanno spalancato il cancello dando il via ai preparativi della serata hard-core. Hanno anche appeso uno striscione con lo slogan “Lo schiavo non smaglia lentamente le catene ma le spezza. Libertà”.

Il riferimento va ai ragazzi del centro sociale Telos che per il loro primo appuntamento hanno scelto di occupare, temporaneamente, l’area dismessa ex Cantoni lungo via Miola con ingresso da via Don Marzorati.

Intorno alle 14 sono arrivate decine di chiamate a carabinieri e polizia locale di automobilisti e residenti della vicina via Don Marzorati che hanno visto dei ragazzi entrare nell’area dove si trovano capannoni abbandonati che saranno utilizzati come location per una maxi festa.

Si tratta di occupazioni temporanee organizzate dai giovani che gravitano intorno al centro sociale che dallo sgombero due anni fa nella storica sede di via Milano organizzano feste e serate in tutta la città.

L’ex Cantoni è stata scelta come location per la terza volta: del resto è completamente circondata da alti muri di recinzione che rendono impossibile vedere cosa succede all’interno, ha anche un ampio spazio verde e offre diversi capannoni dismessi dove si possono realizzare graffiti. Non a caso il programma prevedeva proprio che l’inizio della kermesse, fosse dedicato ad una seduta di art writing. A seguire, intorno alle 18, è in programma la presentazione dell’opuscolo “Rompere la piazza”, un approfondimento a partire dalla normativa vigente sul reato di devastazione e saccheggio completato da un momento di dibattito e confronto. Alle 19.30 cena vegan seguita da concerto hardcore con 11 band da tutta Italia.

Il programma invitava i partecipanti a portare con sé il necessario per accamparsi così da trascorrere la notte nell’area dismessa, come avvenuto in occasione di altre occupazioni temporanee.

10092016

21 Commenti

  1. Bene…. sono arrivate decine di chiamate a carabinieri e polizia locale ma hanno anche intenzione di fare qualcosa o sono troppo impegnati a guardare la partita per intervenire?!?!?!?

  2. Ecco, adesso che Polizia Carabinieri Finanza e Polizia Locale sanno dove si trova la location della festa abusiva possono intervenire e fare le multe ….. ah dimenticavo la Siae

  3. Eh, dai. Se sono solo occupazioni temporanee non sono poi così gravi.
    Questo il senso dell’articolo?

  4. Questi presentano un libro che è apologia di reato e nessuno li ferma?
    Se poi parcheggio fuori dalle strisce mi sbattono in prima pagina come un criminale.

  5. FAGIOLI E LA LEGA .. fanno il tris! Per tre volte non sono riusciti a fermare le RISORSE con la A davanti quindi da adesso in poi le A-RISORSE solo per non confonderle con le vere ..RISORSE quelle di serie B le Boldrini RISORSE.
    Quindi FAGIOLI, LEGA SAC, a quando il POKER? .. sembra cosí facile basta aprire un lucchetto come a casa peopria!

  6. Ma con 11 band abusive arrivate da tutta Italia , chi è preposto alla tutela della legalità non muove un dito ??

  7. Fanno anche i fuochi d’artificio senza nessuna autorizzazione…anarchia pura. Paese ormai allo scatafascio.

  8. domenica mattina passando di lì si vedevano parcheggiate all’interno della location diverse auto e un camper ….andare a prendere le targhe no ???

  9. Come al solito nulla di fatto ….. A già una letterina ogni 12 mesi …. Con calma che non c’è fretta….

  10. terribile! i fuochi d’artificio!! naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa qsto è davvero grave!!!

    • I fuochi artificiali finanziano le grosse produzioni di esplosivi ed armamenti! Dov’é finito l’antimilitarismo?
      Bah…

      • i fuochi d’artificio non si erano mai visti, hai voglia di dire. Con Fagioli il Telos fa pure festa….robe da non credere, law&order all’amaretto.

        Chiedersi cosa ci sta a fare un sindaco di questo genere è lecito chiederselo, come minimo.

  11. stavo pensando di organizzarci un party per il mio compleanno, secondo voi, a me, che sono un onesto cittadino, verranno a rompere i coglioni?
    PS fuochi artificiali: poi qualcosa brucia come è già successo ma nessuno paga…

Comments are closed.