cogliate-bagni-scuolaCOGLIATE – Piuttosto chiara la denuncia della Lega Nord di Cogliate attraverso il consigliere comunale Andrea Basilico: «Non c’è niente di peggio che rimandare qualcosa che si può fare al momento. Se per alcuni l’arte di procrastinare è soltanto una condizione saltuaria, per tanti altri invece si tratta di un vero e proprio modus vivendi, al limite della patologia, che può creare seri problemi soprattutto in un contesto pubblico, quando le scadenze incombono. E’ il caso dei lavori svolti all’interno della scuola elementare che ancora oggi non sono terminati, nonostante siamo oltre l’inizio dell’anno scolastico. Come qualsiasi normale (non bravo) amministratore comunale, tutti sappiamo che questi lavori vanno fatti e finiti nei ben 3 mesi in cui gli alunni sono in vacanza; stessa situazione per il rifacimento dei marciapiedi antistanti le scuole elementari, che dopo aver visto la luce gli ultimissimi giorni di luglio si sono fermati per riprendere solo pochi giorni prima dell’inizio dell’anno scolastico, anziché sfruttare l’estate, creando parecchi disagi alla cittadinanza. Senza dimenticare che i lavori all’interno della scuola materna non sono neanche iniziati e verranno svolti probabilmente durante qualche ponte scolastico, sperando che vada tutto liscio. Sia chiaro, qui non si contestano i lavori e le scelte prese, si contesta il modus operandi e l’organizzazione che oggettivamente peccano parecchio. Inutile fare polemica, inutile cercare una presa di responsabilità, inutile farsi delle domande, tanto probabilmente la colpa è di qualcun altro, questa volta, ipotizzo, delle ditte che hanno fatto i lavori, o magari, delle vecchie amministrazioni!»

(in foto i bagni della scuola)

15092016