Lega a pontidaSARONNO- Come sempre, non è mancata una delegazione della sezione saronnese al tradizionale raduno della Lega Nord che si è svolto domenica scorsa, 18 settembre, a Pontida.

Riportiamo integralmente l’intervento del segretario cittadino del Carroccio, Davide Borghi, che riferisce della recente trasferta.

La sezione di Saronno ha partecipato allo storico incontro della Lega Nord sul prato di Pontida, dove vengono spiegate le future strategie politiche e le imminenti battaglie.

Pontida è sicuramente il momento per incontrare tanti amici con cui non sempre è facile rivedersi. Fratelli che vengono da ogni parte della Padania e non solo. Quest’anno erano presenti due cuochi di Amatrice che hanno preparato l’omonima pasta, raccogliendo fondi per le loro popolazioni. Il sindaco di Amatrice ha inoltre ringraziato ufficialmente la Lega e tutti i leghisti per l’impegno che i popoli padani stanno dimostrando nell’aiuto concreto ed immediato dato alle popolazioni terremotate del centro Italia.
Dal palco di Pontida il segretario federale, Matteo Salvini, ha acceso i cuori della militanza leghista invitandola ad agire contro le ingiustizie dell’Europa e dei governi che ogni giorno applicano asetticamente le direttive che vengono comunicate da Bruxelles. E’ stato duramente criticato il governo Renzi, per via delle ripetute bugie su ripresa e tassazione. La prima non c’è, la seconda non è diminuita di un singolo punto percentuale.

Parlando con i parlamentari e con gli esponenti della Lega Nord tutti ci hanno dato il consiglio di non smettere mai di ascoltare i cittadini, nel bene e nel male. Ascoltare i cittadini è molto più importante nel momento in cui si sta amministrando Saronno. Per questi motivi stiamo organizzando due incontri di piazza previsti per i primi fine settimana di ottobre, dove oltre ad incontrare i cittadini, presenteremo la lista della Lega Nord per le elezioni provinciali e spiegheremo le nostre ragioni per cui dover dire no al referendum di Renzi.

I giovani padani hanno presentato al segretario federale la proposta di limitare gli incarichi del movimento a due mandati. Da ciò è nata l’esortazione di Matteo Salvini ad aprire sempre le sedi delle sezioni e di non essere invidiosi perché qualcuno potrebbe candidarsi al nostro posto. Come ormai i saronnesi sanno, la sezione di Saronno è sempre aperta a chiunque condivida i nostri valori ed il nostro progetto politico.

Davide Borghi
Segretario Lega Nord Saronno

20092016

9 Commenti

  1. Vogliamo proprio sentire le “ragioni” della Lega nel merito del referendum…finora abbiamo solo sentito Salvini dire di votar no per cacciare Renzi (che è un po’ come tagliarsi i c******* per far dispetto alla moglie)

  2. Grandissima affluenza! Ma il Sindaco è ancora in vacanza? Neanche a Pontida si fa vedere? E i consiglieri comunali? Tutti a casa? A già c’era inter-juve…. Quella si’ una cosa seria….Aspettiamo commento di Giuseppe A. In favore di Pontida….

    • Lo scorso anno il sindaco era sul palco e via a criticarlo.
      Qui non viene indicata la sua presenza,e via a commentare a caso.
      Stia tranquillo che c’erano tutti.

      • Non avevo dubbi che alessandro fosse li’! E’ presente piu’ in quelle pagliacciate che per la gente di saronno

  3. magari il fagioli era presente ed era quello che ha scattato la foto. ma a spese di chi sono andati?

    • Ovviamente tutto spesato dai contribuenti saronnesi.
      Davvero, nel 2016, ancora a farneticare con domande simili?
      I leghisti si sono sempre pagati le trasferte, ovunque e per ogni manifestazione. Da trent’anni.
      Quanti possono affermare la stessa cosa?
      L’invidia è una brutta bestia…

  4. E dopo aver ascoltato tutti i cittadini, continuate pure a fare quel c…. che volete, come state facendo ora

Comments are closed.