SARONNO – Sarà attivata oggi 20 settembre la velostazione di Saronno. Il parcheggio di biciclette riservato ai viaggiatori della rete Ferrovienord, dotato di 96 stalli. La novità è  che lo spazio sarà recintato e chiuso, accessibile con tessera Itinero e Io Viaggio, dotato di videosorveglianza ed help point collegato con la centrale di vigilanza Ferrovienord.

“Con l’attivazione delle velostazioni in diversi punti della nostra rete e le altre azioni che stiamo realizzando – spiega il presidente di Ferrovienord Andrea Gibelli –  il nostro intento è quello di promuovere una cultura della bicicletta in senso ampio e favorire l’intermodalità bicicletta-treno. Il tema della mobilità sostenibile sarà uno dei punti centrali del nostro piano strategico. Vogliamo sempre più incentivare l’uso quotidiano di biciclette e treni, due mezzi eco-sostenibili”. L’apertura della velostazione avverrà pochi giorni prima della gara storica “Tre Valli Varesine” che, per la prima volta, parte da Saronno.

“La disponibilità di spazi recintati e protetti per le biciclette – aggiunge il direttore generale di Ferrovienord Marco Barra Caracciolo – è un servizio di cui possono godere solo gli utenti della rete di Ferrovienord”.

Lo spazio della velostazione si trova accanto al binario tronco utilizzato per la tratta Saronno – Seregno.

20092016

4 Commenti

  1. Bene appreziamo l’iniziativa. Certo che basterebbe rimandare a casa a calci tutti gli STRANIERI che RUBANO le biciclette ed avremmo risolto il problema.

    • Noi non ne possiamo più dei commenti ossessivi come i suoi. Cerchi di pensare ad altro…

      • Questa gente è così frustrata dal proprio lavoro/pensione che riversa tutto l’odio sugli stranieri (e scommetto anche su Renzi, la sinistra, e la magistratura vero?!). Non ci dormono la notte. Poverini, ho pena per loro

  2. La VELOSTAZIONE è come dire… Un passo avanti verso il FUTURO -> L’eco-trasporto ! Ovvero il trasporto ECOLOGICO.

    Che “che se ne dica” ha due risvolti importanti nella vita di tutti NOI (di tutti noi, ricchi, poveri, impiegati, dirigenti, bambini adolescenti adulti ed anziani, politicamente schierati e non) :

    Abbiamo passato gli ultimi 20 anni ad inquinare la pianura padana a più non posso, grazie alla politica del petrolio e all’incentivazione di piu di un’auto privata per famiglia.

    Ciò che abbiamo ottenuto è stato un TRAFFICO esagerato (ore di vita perse per nulla) ed un’inquinamento RECORD, PM10 alle stelle, malattie croniche in adulti e bambini a fronte dell’arricchimento del solo 1% della popolazione.( a stare larghi)

    La VELOSTAZIONE
    -Agevola il trasporto ad inquinanti 0 e ne beneficiamo tutti
    -Agevola la salute fisica del cittadino che pedala, ed abbassa (anche se di poco) i costi sociali.

    Piu Treni piu BICI e meno Autostrade.

    Un’altro PASSO molto importante sarebbe l’obbligo di far viaggiare le MERCI su TRENO, ed utilizzare i TIR solo nei tratti finali.

Comments are closed.