carabinieri notte pattugliaSARONNO – Una diciottenne d’origine serba è stata arrestata martedì sera dai carabinieri della stazione di Uboldo che, grazie alla segnalazione di alcuni residenti, l’hanno trovata all’interno di un’abitazione con attrezzi da scasso e diversi oggetti in oro. Per sfuggire all’arresto ha cercato di fingersi minorenne ma non ha evitato l’accusa di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso.

La ragazza era stata notata da alcuni residenti, che hanno allertato il 112, all’interno delle scale condominiali di un palazzo nel centro di Saronno. Probabilmente approfittando dell’imbrunire e passando inosservata ai più per il suo aspetto ben curato, la straniera era intenta ad intrufolarsi all’interno di un’abitazione, forzandone la porta di ingresso attraverso alcuni arnesi che custodiva all’interno della sua borsa.

Il tempestivo intervento della pattuglia ha permesso di sorprendere la giovane mentre era all’opera e, soprattutto, ancor prima che facesse ingresso all’interno dell’appartamento temporaneamente vuoto, poiché la proprietaria si era allontanata per sbrigare faccende quotidiane.

Alla presenza dei militari la 18enne ha dapprima tentato un’improbabile fugama poi si è subito arresa.

Accompagnata in caserma per gli accertamenti relativi all’identità, la giovane ha dapprima dichiarato di essere minorenne, e quando ha capito che sarebbe stata arrestata comunque, ha confessato di avere da poco raggiunto la maggiore età.

Inoltre la perquisizione ha permesso di trovare, nella borsa e nelle tasche, alcuni oggetti in oro, probabilmente provento di precedenti furti consumati poco prima, nonché arnesi atti allo scasso. Tutto è stato posto sotto sequestro.

Terminata la compilazione degli atti di rito, la straniera è stata dichiarata in arresto e accompagnata al carcere di Monza.

Ancora una volta è stato fondamentale il “buon vicinato”, che ha consentito, grazie ad una tempestiva segnalazione alle forze di polizia di una persona sospetta, il tempestivo intervento della pattuglia dei carabinieri che hanno scongiurato il compimento del reato ed assicurato la responsabile alla giustizia.

22092016

3 Commenti

Comments are closed.