02032014 pedalata ferrovie dimenticate saronno -seregno (2)SARONNO – Una pedalata ricognitiva lungo l’ex Saronno/Seregno: è quella che propongono per domenica 25 settembre la Fiab ed altre associazioni.

“Torniamo, come promesso, – spiegano dal sodalizio – a parlare del parco lineare che vorremmo venisse realizzato sulla ex-Saronno/Seregno.
Nei giorni scorsi sono stati in molti a leggere con una certa preoccupazione la notizia che l’attuale amministrazione stia valutando l’idea di far passere, all’interno del corridoio verde del sedime ferroviario ormai in disuso, anche una strada con annessi parcheggi, spianando i ponti storici (sono del 1887) e abbassando il percorso a livello della strada.

Noi crediamo fortemente nell’idea per la quale in molti hanno lavorato in questi anni, ovvero un corridoio verde che colleghi i parchi di via Emanuella e via Reina tra loro, e di lì permetta di raggiungere anche il Parco delle Groane e il Parco Lura. Una soluzione ottima sia dal punto di vista ambientale che da quello della mobilità ciclopedonale”.

Da queste considerazioni, in occasione della “Settimana Europea della Mobilità Sostenibile… in Bicicletta” è nata l’idea di una pedalata ricognitiva lungo il percorso di collegamento tra i parchi. “Il ritrovo è fissato per le 9.30 alla sede Fiab in via Garibaldi 8. La pedalata è di circa 11 chilometri quasi tutti su ciclabile o all’interno dei parchi ed è adatta anche ai più piccoli e a bici da città“.
Il percorso terminerà al parco di via Reina verso le 10.30, dove Ambiente Saronno ha organizzato una mattinata di pulizia del parco all’interno della manifestazione “Puliamo il mondo”. Sarà possibile comunque visitare liberamente i binari della ex-Saronno/Seregno, che sono facilmente percorribili (in tutto si tratta di 1,5 chilometri).

“Noi crediamo che il parco lineare possa essere una grande risorsa per la città. Invitiamo i saronnesi a partecipare, a venire a vederlo di persona e a diffondere l’iniziativa. Saronno ha bisogno di spazi verdi, protetti dal traffico e per tutti”.

24092016

6 Commenti

  1. Le piste ciclabili fatte sulle ex ferrovie hanno sempre portato bene ai comuni che hanno scelto questa soluzione. Andate in Liguria hanno fatto una pista bellissima di 42 km sulla vecchia ferrovia da prima di Imperia a Sanremo. All’origine anche li volevano fare una strada ma ora nessuna persona di buon senso col senno di poi sosterrebbe un’idea simile.

      • Il buonsenso sarebbe spostare l’area di ferrovienord dal centro a saronno sud e utilizzarla per parcheggi e per il mercato coperto, mentre a Saronno sud aumentare i parcheggi e far fermare i treni diretti in modo da non intasare il centro della città e quindi non rendere necessaria la creazione di una nuova strada e portare avanti in progetto della pista ciclabile. Cosa ne pensate?

  2. Sogno di una “notte di fine estate” che a Saronno per fortuna non si realizzerá mai. Comunque sognare è lecito per tutti, io sogno invece un’autostrada… ? che non si fará mai! Quindi se ci accontentiamo tutti di una semplice strada alla fine saremo tutti piú felici e contenti ?

Comments are closed.