UBOLDO – La Lu-Ve spa annuncia la firma di contratti vincolanti per l’acquisizione della società indiana Spirotech Heat Exchangers Private Limited, società indiana leader nella produzione e commercializzazione di scambiatori di calore. L’azienda di Uboldo le cui azioni sono state ammesse alle negoziazioni sul mercato Aim Italia nel luglio 2015, è la capogruppo del Gruppo Lu-Ve, fra i principali produttori europei di scambiatori di calore e di apparecchi ventilati per il mercato della refrigerazione, del condizionamento e del raffreddamento dei processi industriali, con stabilimenti produttivi in Europa e in Cina. (nella foto il gruppo dirigente della Lu-Ve il giorno della quotazione in borsa) Spirotech è una società indiana con sede produttiva a Bhiwadi, nel Rajasthan, a circa 60 chilometri a sud di Nuova Dehli, attiva nella produzione di scambiatori di calore rame-alluminio e alluminio-alluminio tecnologicamente avanzati, il cui fatturato è realizzato per oltre il 70 per cento all’estero, con clienti le cui applicazioni finali sono destinate al mercato delle domestic appliances, del condizionamento e della refrigerazione. Fondata nel 1994 su iniziativa di Rajeshwar Kumar Malholtra e di Subramaniam Srinivasan, oggi rispettivamente presidente e amministratore delegato della società.

iginio liberali luve lu-ve-uboldo

L’acquisizione di Spirotech consentirà al Gruppo Lu-ve di avvalersi di una struttura produttiva e commerciale esistente, come piattaforma per sviluppare rapidamente la propria presenza in India e nei paesi dell’area. Con i contratti definitivi sottoscritti oggi, al closing Lu-ve acquisterà il 95 per cento del capitale sociale di Spirotech. Il restante 5 per cento rimarrà di proprietà di S. Srinivasan, il quale manterrà un ruolo operativo nella società come amministratore delegato. Contestualmente al closing, è prevista la sottoscrizione di un contratto con S. Srinivasan, con il quale saranno concessi reciproci diritti di opzione di acquisto e vendita delle azioni, di cui mantiene la proprietà, decorsi tre anni dalla data del closing stesso. L’altro socio fondatore, R.K. Malhotra, proseguirà la sua attività a favore della la società come consulente e garantirà il pieno supporto per l’integrazione di Spirotech nel Gruppo Lu-ve, mantenendo nel contempo la carica di presidente del cda. Il Consiglio di Spirotech sarà composto, oltre che da R.K. Malhotra e S. Srinivasan, da quattro rappresentanti del Gruppo Lu-Ve da un membro indipendente.

Nell’esercizio chiuso a marzo di quest’anno, Spirotech ha fatto registrare un fatturato di circa 21 milioni di euro con un Ebitda di circa 4,5 milioni euro e un utile netto di circa 2,2 milioni di euro. La posizione finanziaria netta al 31 luglio 2016 era positiva per circa 0,8 milioni di euro. L’acquisizione sarà effettuata da Gruppo Lu-ve tramite la controllata al 100 per cento Lu-ve India, per un equity value di 33,6 milioni di euro per il 100 per cento di Spirotech. Il closing è soggetto al verificarsi di usuali condizioni sospensive poste nell’interesse dell’acquirente e dovrebbe tenersi entro la fine di ottobre.

24092016

2 Commenti

  1. Guzzettino con il suo sobrio e pacato modo di amministrare è un modello anche per la Lu.Ve.

Comments are closed.