SARONNO – L’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Fagioli “taglia” il campo nomadi di via Deledda: non ci sarà più spazio per una parte delle roulottes oggi presenti. Le convenzioni per l’esistenza di quello che era ed è l’unico “campo nomadi comunale” della provincia di Varese erano scadute ormai da diversi anni, ed ora la scelta della Giunta a guida Lega Nord è stata quella di destinare una porzione dell’area, piuttosto consistente (si andrà verso una riduzione attorno al 40 per cento) ad altri scopi, ovvero ad essere “integrata” con le finalità industriali che caratterizzano quella parte di Saronno. Un passaggio che verrà sancito nel consiglio comunale di questa sera.

nomadi parcheggio viale rezia

In sostanza, il terreno sarà messo in vendita, per eventuali aziende che volessero comprarlo per espandersi o posizionarvi i propri capannoni. E i nomadi che attualmente lo abitano? Qualcuno, evidentemente, dovrà traslocare, perchè l’accampamento – che venne istituito un ventennio fa – ridurrà notevolmente le proprie dimensioni e difficilmente potranno starci tutti quanti. C’è da dire che tutti i nomadi che lo abitano (una mezza dozzina di nucleo famigliari) sono di nazionalità italiana e regolarmente residenti a Saronno, e quindi potranno beneficiare di eventuali aiuti e supporti che spettano di diritto a tutti i cittadini. Pare si sia ad un bivio: potranno integrarsi, magari trasferendosi in un alloggio “regolare” oppure partire con i loro caravan.

(foto archivio: un campo nomadi nella zona)

29092016

27 Commenti

  1. vendere il terreno??? ogni volta mi fa rotolare dal ridere.

    Con tutte le aree dismesse fatiscenti che richiedono interventi, lui cerca di vendere…..siamo al ridicolo.

    • Certo che non si è mai contenti…..l’importante è contestare sempre vero???!??!??
      Mamma mia che noia!
      Certo, approvare l’idea di un Sindaco che sta cambiando le cose non si può fare meglio polemizzare sempre!!!!
      Che tristezza la falsità!

      • perché sei quello a cui lo vende a un Euro…?? perché funzionerà così. Ma vi vantate dello sgombero parziale di un campo nomadi, visto che per il resto c’è ECG piatto

      • Mio caro Anonimo nessuno ti ha insultato quindi gradirei la stessa educazione nel rivolgerti per di più ad una signora, visto che io mi firmo con il nome, Daniela

        • una signora perché si firma Daniela.

          Perché se si firmava Sara cos’era?? per di più anonima, sa quante Daniele ci sono a Saronno??

          Tra l’altro non mi rivolgevo proprio a lei. Non si illuda

    • ma il cervello lo colleghi prima di scrivere ? le aree dismesse sono tutte in mano ai privati, questa è un area pubblica che grazie a dio potrebbe essere venduta, e con i soldi magari sistemare altre strutture comunali …..

      • ah…con i soldi di quell’area, ammesso che tu riesca a venderla, forse ci compri un’altalena per i bambini. Hai idea di che area stiamo parlando??

        Ripeto, visto che non capisci, con tutte le aree dismesse di grandi dimensioni, a maggior ragione non riuscirai a vendere quella piccola area…ne riparliamo quando vedrò firmato dal notaio l’atto di vendita

    • La dice lunga e la dice tutta il ” , potranno beneficiare di eventuali aiuti e supporti che spettano di diritto a tutti i cittadini. “

  2. Grazie a Dio!

    Avrei auspicato il 100% dell’area, ma un passo alla volta.

    Per quanto riguarda le eventuali ricollocazioni, suggerirei al di fuori dall’Italia (anche il luoghi, per i quali, verrei censurato). E, sull’eventuale obiezione circa la “nazionalità” italiana, direi di andare a chieder conto a coloro che gliel’hanno concessa.

    In aggiunta, a nessun italiano viene concesso di bivaccare al di fuori di un’area campeggio attrezzata: questi che, a quanto pare, sono “più italiani” degli altri, permangono, da parassiti, da più di vent’anni.

    Grande plauso all’Amministrazione (nonostante le mancate risposte alla mia interrogazione circa la suddetta area)l

    Biasimo, invece, nei confronti dei canali di informazioni (pubblici e privati) che hanno tenuto i cittadini completamente disinformati sul protrarsi di tale anomalia.

  3. Viva il sindaco!!!!!
    adesso facciamo traslocare anche tutti i fancazzisti extracomunitari in giro per il centro!!!

  4. Da Google Maps intuisco quale sia la porzione di campo che il sindaco vorrebbe vendere. Se ce la fa a un prezzo decente è un mago del mercato immobiliare: dimensioni infime per costruire qualcosa che sia più grande di un garage, scomoda da raggiungere e per giunta con il restante 60% di campo nomadi da attraversare per arrivarci. Unico lato positivo: è lambita dal Lura, comodo per scaricare abusivamente o per farci una spiaggia attrezzata.
    Ma ripeto, se riesce a vendere, tanto di cappello!

  5. Ma se andranno in comune a chiedere la casa per essere integrati, che farà Fagioli?? Gliela darà o no? Dove posteggieranno?? Nel suo giardino?? Oppure come al solito ha una soluzione pronta nel cassetto e nessuno lo sa?? Fagioli,Fagioli, una ne pensa cento ne fa!!!!!

  6. Grande Sindaco !!! Finalmente un po’ di pulizia !!! Non se ne può più di impedire ai figli di uscire alla sera per colpa di tutti questi balordi !!! Grazie !!!

  7. Dal consiglio comunale del 29/09:
    Vanzulli: “Forniremo tre abitazioni alle famiglie Sinti. Abbiamo già avviato contatti la regione: identificheremo tre alloggi Erp non aggiudicati e rispondenti alle esigenze delle famiglie, faremo le manutenzioni del caso e poi provvederemo al trasferimento”
    Quindi sia chiaro, non è che i ROM se ne andranno, verranno solo trasferiti in abitazioni.
    Per tutti quelli che hanno votato lega o pensano “prima noi”: guardate che non li hanno cacciati, gli hanno solo fornito delle abitazioni.

    • Ma a te chi ti ha votato …….????
      Scusa è vero fai parte di quelli PIU’ INTELLLLIGENTI.

      • Volevo solo fornire qualche notizia in più a quelli che si fermano al titolo. Esultando.
        Non mi ha votato nessuno. Sai che per essere votati bisogna candidarsi? Ma non serve essere votati per esprimere opinioni. Purtroppo.

  8. Menomale che esiste la liberta’ di opinione,anche se ogni tanto tacere non farebbe male, oppure a volte sarebbe opportuna un po’di sana censura, anche se la censura non è bella. Se una persona non dice cio’ che pensa,insomma in faccia, si e’ giudicati “Non sinceri”,tutti sono diventati opinionisti e tuttologhi, tutti incavolati con tutti e contro tutti… Ma rielaborare le proprie frustrazioni, senza farlo su un giornale online, brutta idea???

Comments are closed.