CAsar-mirko-colettiRONNO PERTUSELLA – “Se è un sogno svegliatemi. Non ce la faccio stare in questo incubo”. Così uno dei familiari di Mirko Coletti, il 23enne deceduto ieri sera in seguito alle ferite riportate nell’incidente stradale a Solaro ha commentato sul proprio profilo Facebook la scomparsa del giovanissimo.

Tutto è successo poco dopo le 23 quando la Fiat Stilo condotta da un 24enne di Milano che aveva accanto a sè sul sedile del passeggero proprio Mirko Coletti ha sbandato uscendo dalla rotonda tra la Sp 113 e corso Berlinguer.s i è ribaltata più volte finendo la sua corsa sottosopra.

L’ipotesi è che all’origine del sinistro possa esserci la velocità ma al momento è solo una delle possibilità che stanno vagliando gli inquirenti.

I soccorsi sono stati rapidi: i vigili del fuoco del distaccamento di Saronno hanno estratto i 4 ragazzi dalla vettura. Le condizioni di Mirko, accompagnato all’ospedale di Saronno, sono apparse subito le più gravi. Il personale delle due automediche arrivate sul posto hanno fatto il possibile per stabilizzarlo ma il ragazzo si è spento pochi minuti dopo l’arrivo al pronto soccorso.

Non sono in pericolo di vita gli altri tre giovani presenti nella Stilo: il conducente un 24enne milanese e due amici di Garbagnate Milanese di 20 e 21 anni.

Sul posto anche una pattuglia della compagnia di Desio che hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica del sinistro e risalire anche alle responsabilità.

Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati sulla pagina Facebook del ragazzo e di vicinanza su quella della fidanzata (con cui conviveva a Garbagnate Milanese) e della famiglia, che vive a Caronno Pertusella, che qualche anno fa si era già trovata a fare i conti con la morte del padre di Mirko.

06102016