SARONNO – Buone notizie per lo studente che alle 13.30 di oggi, venerdì, è stato l’involontario protagonista dell’incidente stradale avvenuto all’imbocco del sottopasso di via I maggio. Quattordici anni, abitante a Saronno, le sue condizioni vengono ora definite come del tutto tranquillizzanti, dopo che per lui era stato fatto accorrere anche l’elisoccorso.

In sella alla propria enduro, il giovanissimo che stava tornando a casa dopo la scuola e viaggiava in direzione di piazza Cadorna, ha frenato bruscamente per evitare una Fiat 500 che aveva appena svoltato da via Lanino, non c’è stato lo scontro ma lui ha perso il controllo ed è caduto sull’asfalto. In ospedale è finita anche la sessantenne che era alla guida della 500: si è sentita male per lo spavento ed anche per lei c’è voluta l’ambulanza. Entrambi sono stati ricoverati all’ospedale saronnese, non sono in pericolo. Ora sono in corso gli accertamenti della polizia locale per ricostruire la dinamica del sinistro e definire le responsabilità.

28102016

3 Commenti

  1. Ma quanti incidenti ancora devono avvenire??! Separate la carreggiata e rivedete la viabilità, Saronno fa schifo. Poi ora che ci allontaniamo da Milano torneremo dei paesanotti del medioevo

    • Basterebbe rispettare i 30 km/h tanto odiati e in quel punto non avverrebbe più alcun incidente.
      Meno male che stavolta non ci sono state (credo) conseguenze e tutti stanno bene, ma in fondo basta rispettare le regole fatte proprio per migliorare la sicurezza. Saronno non fa affatto schifo, anzi è uno dei primi centri ad adottare finalmente il limite di 30 Km/h nelle zone centrali (lo alzerei a 40 km/h).
      Inutile lamentarsi se non si rispettano le regole.

  2. sul tipo di incidente, non capisco cosa avrebbe evitato avere le carreggiate separate…visto che si sono urtati due veicoli che andavano nella stessa direzione

Comments are closed.