SARONNO – Dopo gli imbrattamenti le pulizie: i più solerti hanno iniziato già mercoledì mattina per cancellare le scritte a tema anarchico comparse la notte di Halloween lungo l’intero viale Rimembranze. A poca distanza si era tenuta, fra lunedì e martedì, la festa del centro sociale Telos, con una “occupazione temporanea” del sottopasso di piazza dei Mercanti (poi ripulito da Econord), ed evidentemente alla fine qualcuno si è scatenato con la bomboletta spray.

Se per le vetrine, con olio di gomito e qualche prodotto specifico non è poi così complicato ripulire tutto, situazione differente per il bancomat di Banca Carige, che è stato completamente ricoperto di vernice azzurra; e per i muri dei condomini, per cancellare le scritte sarà necessario riverniciare mentre toglierle completamente potrebbe essere quasi impossibile dalle pareti in marmo. Intanto sono in corso le indagini delle forze dell’ordine per identificare gli autori degli imbrattamenti, mentre si moltiplicano le reazioni politiche all’accaduto, dal sindaco Alessandro Fagioli all’europarlamentare saronnese, Lara Comi.

03112016

6 Commenti

  1. Gli abitanti della zona esultano per dover PAGARE le pulizie EXTRA dei palazzi dove vivono, bisognerà farlo per cancellare l’effetto orripilante del degrado …

  2. Leggendo i commenti agli articoli al prossimo concerto (se cosi si può chiamare) dovrebbero essereci schiere di cittadini pronti a difendere la città dai barbari. Vedremo.

      • Gentile Anonima,intendevo dire che se al posto di lamentarsi sul saronno.it si facesse qualcosa per evitare lo scempio sarebbe meglio. Non sarebbe disposta a difendere la sua città?

  3. Ma come può una città come Saronno accettare un branco di gente del genere? Io gli farei pulire tutto, con olio di gomito. Con tutti i problemi che ci sono… pure dietro loro bisogna stare? “Andate a lavorare”! La colpa più grande è di chi vi ha educato o meglio di chi NON vi ha trasmesso “i valori”. Siete solo capaci e protestare e a creare danno.

Comments are closed.