SARONNO – Ladri di pneumatici ancora in azione a Cassina Ferrara, stavolta è stata presa di mira una Nissan parcheggiata in via Donati, una delle strade più esterne al quartiere, proprio al limite dell’abitato verso la campagna di Rovello Porro. E lì che c’è un posteggio dedicato soprattutto a chi abita in villette e palazzine limitrofe e dove l’altra notte i malviventi si sono messi all’opera rubando tutte e quattro le gomme alla vettura, che il proprietario ha poi trovato appoggiata su dei perni di legno.

Il padrone del veicolo non ha potuto che presentare una denuncia ai carabinieri, contro ignoti, per un fatto che ricalca molto da vicino quanto già successo in altre zone di Saronno ed anche, proprio all’inizio del mese, quando nei pressi del centro sportivo comunale dell’Amor sportiva in via Trento erano state rubate le gomme di una Giulietta.

(foto: la Nissan presa di mira dai ladri di gomme)

15112016

10 Commenti

    • Scusa se ti correggo ma si scrive EE-RISORSE tutto in maiuscolo e sta per East European Resources: scusami ma ci tengo molto alla paternitá di questi acronimi che ho depositato persino il copyright ?

      • infatti mi piacciono a tal punto che sono entrati nel mio lessico quotidiano… nessun tentato furto di paternità 😉

  1. Ma che ladri premurosi… hanno appoggiato i mozzi sui perni in legno e hanno anche lasciato il cric a metà del longherone dell’auto…. Ne hanno avuto di tempo per agire…

    • .. e per mettere anche uno smile a coprire la targa per tutelare la privacy del derubato!

  2. a Cassina Ferrara lasciar la macchina in parcheggio sta diventando un incubo … girano non solo di notte a rompere finestrini delle auto !!!!!!!! e pure a espletare i bisogni personali !!!!!! e non ditemi che son italiani !!!!!!!!!
    Sta diventando veramente uno ScHIFO !!!!!!!!! ma e’ possibile che non riescono a prendere quese bestie !!!! NO gli animali son migliori di questi ladri ,vandali ..pezzenti!!!

    • Votato SAC? ..questo è il risultato di aver legato le mani alla Lega! Meditate gente della Cassina ..meditate!

      • No mi dispiace ma non è così, qui non è il fatto di aver votato SAC che tiene le mani legate alla Lega.
        Si tratta di constatare che siamo di fronte ad un numero indefinito di persone sul territorio Saronnese (e quindi anche nazionale) libere ed impunite. La Lega che ho avuto l’onore di non votare, avrebbe comunque la mani legate, la criminalità ormai dilaga.
        Non è che se va al potere la Lega a Saronno da sola allora sparisce la criminalità come per magia.
        Per esempio adottare un sistema di sicurezza con telecamere come in Inghilterra, anche temporanee in luoghi dove si continuano a consumare gli stessi reati a distanza di poco tempo l’uno dall’altro sarebbe un’idea. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
        Prima o poi ci ricasca.

    • Eh “giá” forse qualcuno capirá finalmente che non solo la stazione è zona da sorvegliare con le guardie giurate per un paio d’ore ma a Saronno ci sono anche le periferie padane terre di voti in passato, oggi di conquiste e bancomat delle RISORSE!
      Fagioli molla SAC e fai da solo il vero bene della cittá.

  3. In cassina Ferrara questo succede spesso, ricordano molto gli anni settanta dei quartieri più poveri delle città, ma questo non è un quartiere degradato ne malfamato. La sicurezza a Saronno indipendentemente da chi la governa non c’è, sono poche le pattuglie dei carabinieri che comunque fanno del loro meglio, non ci sono pattuglie dei vigili nelle ore notturne ,che comunque fanno a mio parere del loro peggio, e non c’è un commissariato di polizia. Io proporrei ai corpi privati di vigilanza di mettere un auto di pattuglia per ungi quartiere , al costo di 4000 euro mensili pagati da ogni cittadino 10 euro al mese, che totalmente verranno scalati dalle tasse sui rifiuti e dalla altre tasse comunali. In primis ci garantiremmo la sicurezza e in secondo diminuirebbero gli sprechi dati al comune gestito dal gabbino.

Comments are closed.