SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Ha forzato il posto di blocco e provato a dileguarsi a tutta velocità ma si è schiantata contro un palo ed è stato preso: serata movimentata, quella dell’altro giorno, al confine fra Saronno e Ceriano Laghetto. Alle porte dell’abitato saronnese una pattuglia dei carabinieri, erano le 20.30, ha intimato l’alt da una Nissan Micra in arrivo, per un controllo di routine. Ma anzichè accostare il guidatore, che era solo, ha accellerato cercando di scappare. Lo ha fatto per un paio di chilometri, sino a via Milano di Ceriano Laghetto dove ormai tallonato dalla pattuglia, che lo seguiva a sirene spiegate, ha mandato la vettura a sbattere contro un lampione.

15092016-carabinieri-controlli-11

Il ragazzo alla guida, un 24enne del Marocco, ha allora cercato di scappare a piedi ma è stato subito preso: in Italia senza fissa dimora ed occupazione, non aveva il permesso di soggiorno. E, si è scoperto, la Nissan – che gli era stata prestata da un connazionale abitante a Lomazzo – circolava senza assicurazione. Lo straniero è stato denunciato a piede libero per resistenza e la sua posizione è stata segnalata alla questura per l’espulsione dall’Italia.

(foto archivio)

24112016

17 Commenti

  1. Tutto sto casino per un marocchino senza dimora senza permesso di circolare sia a piedi che in auto.
    Sarebbe interessante capire se davvero lo rispediranno in Marocco o stara’ ancora qui a far danni e il palo chi lo paga??? e certo noi con le tasse!!! il marocchino che non esiste per lo stato figuriamoci se caccia il grano.
    Basta stranieri!!! basta africani!!!!!!!
    Cadra’ questo governo infame che ci ha portato la delinquenza e mezza africa nelle nostre strade!!!

  2. Poverino, si sarà fatto male?
    Sarà stato accompagnato al PS x le cure mediche?
    Quanto mi dispiace. Dovrebbero ritirare la patente al palo x sosta selvaggia e nn segnalata.
    Comunque cosa servono i due vigilantes?
    Zona Aci c’è un contonuo spaccio e un degrado vergognoso.

  3. Nooo, veramente? un Marocchinoooo? Ma dai!
    però come siamo cattivi, anche lui (poverino) fuggiva dalla guerra…
    ma si è fatto tanto male?
    dove avete detto che è successo?
    vicino a via Milano a Ceriano Laghetto?
    ah si, la via in cui si trova la stazione dello spaccio ….
    quindi un possibile spacciatore?
    ma noooo!?!

  4. espulsione? ma va la…..
    A proposito, nulla da dire quelle due famose assiciazioni che………

  5. quindi riassumendo, in Itaglia oggi si può rubare, spacciare, scippare, bivaccare, imbrattare, devastare (a scopo socio-politico) e adesso anche forzare i posti di blocco con la massima pena della “denuncia a piede libero”.
    Lo stato di diritto ha perso il controllo, e intanto c’è chi intenta causa per aver usato il termine “clandestino”… questi più che il controllo hanno perso il lume della ragione!
    Poniamo fine al più presto a questa deriva… un Governo vero e subito!

  6. segnalato per l’espulsione dall’Italia… ahahahahahahahahahah mi spancio dalle risate!

Comments are closed.