francesco-rossittoSARONNO – E’ Francesco Rossitto, già numero uno del distretto Asl di Saronno, il direttore sanitario protempore dell’ospedale di piazzale Borella investito dallo scandalo dell’operazione “Angeli e demoni”. Il suo predecessore Paolo Valentini, è indagato per il suo ruolo nella commissione che esaminò la vicenda le morti sospette al pronto soccorso nel 2013.

Come ribadito con forza dal direttore generale dell’Asst Valle Olona, di cui fa parte Saronno, Giuseppe Brazzoli l’ospedale ha sempre garantito la massima collaborazione alle forze dell’ordine di tutte le fasi dell’operazione “Angeli e Demoni” ed anche per questo dopo gli arresti di Leonardo Cazzaniga e Laura Taroni sono stati allontanati alcune persone “che non era opportuno restassero nei loro ruoli apicali”. Così per il direttore sanitario Paolo Valentini è stato trasferito con funzioni amministrative negli uffici sanitari mentre il primario del Pronto Soccorso, Nicola Scoppetta, è stato spostato ad attività territoriali al di fuori del presidio saronnese.

Classe 1952 Francesco Rossitto è molto conosciuto a Saronno per la precisione e la professionalità con cui ha diretto il distretto sanitario di via Manzoni. Sicuramente quella di metterlo alla guida dell’ospedale cittadino in un momento così delicato è una scelta apprezzata dalla città che vede anche la conferma dell’attenzione per le risorse del territorio e la volontà della dirigenza di aiutare il presidio a superare questo difficile momento.

11122016

8 Commenti

  1. Sono felicissimo della scelta, una persona competente, preparata che conosce la citta’ di Saronno, persona benvoluta da tutti, stimata da tutti. Non si poteva fare scelta migliore. I miei piu’ sinceri Auguri di Buon Lavoro.
    Mario Antonio Busnelli

  2. Ottima scelta, però non capisco come mai quando ci sono persone preparate e competenti come il Sig. Rossetto, in precedenza vengano messe nei ruoli di comando altre persone che si rivelano incompetenti.

  3. Complimenti anche al dr. Rossitto per aver accettato l’incarico mettendoci la faccia in un momento così delicato e difficile
    pp

  4. Certamente ci possiamo fidare perché il dr.Rosssitto è noto per essere un bravo professionista e uomo giusto.
    Tantissimi auguri a lui e tutti quelli che lavorano, più che seriamente, in quell’ospedale.
    Giovanni T.

  5. ai tempi mi fece la prima visita della patente…..una persona squisita e competente. Son contento.

  6. Purtroppo questi incarichi si fanno per scelte politiche e non per meriti e i risultati sono sotto gli occhi di tutti in ogni cosa. Poi quando si è toccato il fondo si chiamano quelli che valgono e gli si chiede di salvare il salvabile facendo i super eroi!
    In bocca al lupo dr. Rossitto! Risollevi gli animi degli operatori sanitari!

Comments are closed.