Home Cronaca “Sconti promozionali” prima dei saldi: multe da mille euro a 3 negozi

“Sconti promozionali” prima dei saldi: multe da mille euro a 3 negozi

84
7

SARONNO – Tre multe da mille euro l’una sono state comminate ad altrettanti negozi di abbigliamento cittadini per aver organizzato delle vendite promozionale nel mese, dal 25 novembre al 31 dicembre, che precede i saldi. Una pratica vietata dalla legge e quindi sanzionata dagli agenti della polizia locale del comando di piazza Repubblica con un verbale da mille euro per ogni attività. Nelle ultime settimane, infatti, gli agenti hanno realizzato dei controlli ad hoc proprio per verificare il rispetto della normativa su vendite promozionali e saldi. Come prevedono i loro incarichi di polizia annonaria spesso i vigili realizzano controlli nelle attività commerciali per verificare il rispetto delle regole, la corretta informazione dei consumatori su prezzi, sconti e promozioni. Nello specifico l’iniziativa di controllo del rispetto del periodo di divieto di organizzare vendite promozionali serve proprio a  far rispettare le normative vigenti garantendo a tutti i commercianti pari condizioni.

Un tema rimarcato più volte anche all’Amministrazione comunale che ha chiesto al comando di piazza Repubblica una particolare attenzione contro gli abusivi, proprio per tutelare chi lavora rispettando le regole oltre che i consumatori.

18122016

 

7 Commenti

  1. Penso che queste regole siano obsolete. Con quello che pagano i negozianti dovrebbero essere liberi di fare ciò che vogliono. Anche perché i grossi centri commerciali lo fanno. Anche i cinesi lo fanno. E allora ? Come al solito i nostri solerti vigili sempre durissimi con i deboli.
    Una nota di demerito va anche ad Ascom e Confesercenti che non fanno niente.
    Viva l Italia dei più furbi.

  2. Ci vorrebbe un po clemenza visto che almeno uno dei tre negozi in questione sta chiudendo per cessata attività,per colpa di chi sta tirando la saronno nel commercio nel
    Baratro più buio,associazione commercianti,assessore si facciano un bagno di coscienza e umiltà…
    Di sto passo chiudono tutti…DIAMOCI UNA SVEGLIATA

  3. Chissà come mai: chiudono in tanti ma altrettanti aprono: abiti fatti, gelatai, baristi, parrucchieri, e via dicendo…. e i più vecchi raddoppiano: come mai? sarà mica tutto un giro di Euro poco puliti?…. ASCOM che ne pensi?

    • Caro Giuseppe, invece di dire stupidaggini, perchè non fai un giro a chiacchierare con i negozianti. Chiudono in molti perchè non ce la fanno, aprono le grandi società, non i singoli piccoli commercianti, e infine se uno o due su duecento raddoppiano, è assolutamente vero il contrario, molti, pur di non chiudere, cercano spazi più piccoli. Per vivere un commerciante deve vendere, e a Saronno, così’ vicino ai centri commerciali, si vende pochissimo. Tu quanto spendi, mediamente, nei piccoli negozi di Saronno? Fai un esame di coscienza

  4. Evviva i centri commerciali, pieni di gente onesta.
    A Saronno i commercianti chiuderanno tutti, così sarà bella e che morta, piena di Kebabbari, sale slot, parrucchieri BELLO cinesi e altre cagate varie.
    Poi non lamentatevi che è diventata una città di m.. però.

  5. fatico anche io a comprendere il senso di questa legge e mi ritrovo molto dispiaciuta per i multati.
    🙁

Comments are closed.