SARONNO – Non ci saranno quest’anno i “botti” per festeggiare il 2016 che sta terminando: nessuno spettacolo, neppure pirotecnico, è stato previsto in piazza per il 31 dicembre. Una “tradizione” che si era ripetuta tanti anni fa, con l’Amministrazione Gilli, e interrotta solo nel 2004 quando si volle rispettare la tragedia causata dallo Tsunami che colpì le popolazioni di Indonesia, Thailandia e Sri Lanka che provocò migliaia di vittime.

Dunque i saronnesi che avrebbero voluto recarsi nel centro storico per “fare baldoria” non troveranno praticamente nulla. Così come negli ultimi anni, l’Amministrazione civica non ha previsto alcuna iniziativa pubblica. Da tempo è stato cancellato, quasi sempre per una questione di costi, lo spettacolo pirotecnico; archiviati gli spettacoli musicali che in passato si tenevano in piazza Libertà prima del brindisi di fine anno.

Solo in un’occasione, recentemente, l’Amministrazione Porro era riuscita a organizzare i fuochi d’artificio, ma con la collaborazione di uno sponsor privato. Ai saronnesi non resterà dunque che organizzarsi da soli, con il classico cenone fra le mura domestiche condito magari, a mezzanotte da qualche “botto” amatoriale, stando attenti a non farsi del male.

30122016

12 Commenti

  1. tranquilli…vedrete che lo scoppiettante Ass Banfi ci stupirà con qualche bel botto di fine anno!

  2. Complimenti vivissimi ad Assessore e Sindaco che han voluto premiare i dirigenti a fine anno invece di destinare qualche fondo per una festa di piazza….

    • Come nei precedenti capodanni?
      Il PD ridusse gli stipendi ai dirigenti senza comunque realizzare il capodanno nè acquistare nuove auto per la polizia.
      Ognuno puó trarre le proprie valutazioni.

  3. Poverini, senza soldini, dopo aver ripianato il debito di quest’anno della Fondazione (privata) Teatro Giuditta Pasta, in salsa Leghista, con soli 200.000 Euro.

  4. Anonimo
    27/12/2015 a 11:19 pm
    Su 2 cose non si discute . 1. Le luci natalizie quest’anno sono veramente belle , con la ciliegina della facciata San Pietro e Paolo (bellissima) 2.sempre in tema natalizio nei precedenti anni sembrava proprio di essere in un paese dell URSS
    Anche i botti di Capodanno furono vietati. Incredibile!!!

    Questo scriveva un anno fa qualche trombone del re!!!!!!

  5. Ci avevano promesso che sarebbe cambiata la musica…
    Non è cambiato nulla,mentre i “paesini” intorno presentano un programma ricchissimo per i giorni di Natale e Capodanno saronno è sempre più buia…TALMENTE TANTO E SE NE SARANNO ACCORTI I VOTANTI DEL SAC USCENDO DA LLA CHIESA E VEDENDO LA NOTTE DELLA VIGILIA DI NATALE CHE ANCHE L’ALBERO ERA RIMASTO SENZA LUCI…spente morto nella sua piccolezza…di cui non ha colpe,di PICCOLEZZA invece invece altri muiono in questo 2016,Fagioli è ormai risaputo essere uno che non rispetta gli accordi chissà se continuerà a tradire la fiducia dei saronnesi con azioni esattamente opposte a quelle che aveva promesso in campagna elettorale.

  6. Visto il successo dei fuochi d’artificio della notte bianca..chiudiamo in tristezza questo 2016..ad maiora..e buon anno

Comments are closed.