SARONNO – Grande cordoglio nel mondo sportivo saronnese per la scomparsa di Umberto Beretta storico presidente dell’Fbc Saronno fra la fine degli anni cinquanta e i primi anni sessanta quando aveva portato la squadra ad un passo dalla serie B.

Era lui alla testa della società biancoceleste anche nella stagione 1960-1961 quando la squadra chiuse al terzo posto nel girone A della serie C, sfiorando il salto in cadetteria. Poi la cessione del club alla famiglia Parma. A ricordarlo è l’assessore allo sport Gianpietro Guaglianone: “Beretta è stato un grande presidente uno di quelli che ha fatto sognare chi ama i colori biancocelesti. Personalmente non ero ancora nato ma il nome di chi fa la storia emerge sempre”. Un messaggio arriva anche dal Fronte Ribelle, gli ultra saronnesi: “Non abbiamo potuto vivere gli anni meravigliosi a guida Beretta per ragioni anagrafiche. E davvero avremmo voluto farlo. Era un’epoca di un calcio più puro e più vero. Avremmo bisogno anche ai giorni nostri di più persone come Beretta. Mandiamo un grande abbraccio a tutta la famiglia ricordando con rispetto una grande persona che ha fatto grande il nostro Fbc Saronno”.

1 commento

  1. “… il nome di chi fa la storia emerge sempre”. È il più bel ricordo per il compianto e rimpianto Presidente Umberto Beretta.
    Ho assistito a tutte le partite interne (oltre a diverse in trasferta) della indimenticabile stagione sportiva 1960/1961. Ricordo il Capodanno 1961 (56 anni fa!): a Saronno nevica copiosamente e i biancocelesti, sul “bianco” terreno di Via Biffi, dominano e battono la quotata Cremonese per tre reti a zero. Una delle più belle vittorie di quel campionato!
    Sono i favolosi Anni Sessanta…Sono gli anni del “boom”… Saronno è definita “Centro industriale di primaria importanza”… la disoccupazione è sconosciuta…Saronno calcistica esulta…
    Grazie Presidente Beretta per quella magnifica avventura, dal profondo del cuore!

Comments are closed.