Home Città Dal concerto dell’Epifania… computer per Casa di Marta

Dal concerto dell’Epifania… computer per Casa di Marta

36
3

SARONNO – Quattro computer per aiutare Casa di Marta: è questo l’obiettivo solidale scelto quest’anno dal “Concerto dell’Epifania” che giovedì sera ha animato il teatro Giuditta Pasta.

“Siamo soddisfatti – ha commentato pochi minuti prima dell’apertura del concerto Corrado Belfiore, presidente del sodalizio Sicilia a Saronno che ha organizzato l’evento – la risposta della città è stata come sempre molto buona. E’ il sesto anno e devo dire che ormai, proprio com’era nei nostri progetti l’iniziativa è diventata una tradizione. Abbiamo debuttato scherzando sul fatto che Vienna avesse il concerto di Capodanno e Saronno quell’Epifania ed è diventato proprio così”.

Proprio all’inizio della serata a cui hanno partecipato anche il vicesindaco Pierangela Vanzulli, l’ex sindaco Luciano Porro e il prevosto monsignor Armando Cattaneo Belfiore, a nome del direttivo dell’associazione Sicilia a Saronno,ha reso noto l’intendo benefico a cui sarà destinato l’incasso. “Abbiamo deciso di aiutare Casa di Marta, la struttura in via Piave che ha debuttato a fine novembre. Parlando con chi segue la struttura abbiamo concordato la donazione di 4 computer che serviranno gli ambulatori e la reception“.

E’ seguito il concerto vero e proprio che ha visto l’esibizione dell’orchestra e coro Amadeus, diretti dal maestro Marco Raimondi, che hanno eseguito un programma operistico articolato in undici brani dei maggiori compositori italiani ed europei. Sul palco del Teatro Giuditta Pasta anche il soprano Lucia Ellis Bertini (già protagonista del primo concerto del 2012), il tenore Davide La Verde e il baritono Gastone di Paola, nato nella città degli amaretti. La serata si è conclusa con un momento conviviale nella adiacente Sala Nevera.

07012016

3 Commenti

  1. come al solito il sindaco, questo sconosciuto, è sempre assente e manda il vice che non è nemmeno di saronno. ma ha così tanto da fare? o è a pontedilegno a fare da sgabello ai capi leghisti?

  2. Mi chiedo se ci deve essere sempre una critica su ogni cosa, siamo proprio in un paesuccio cattocomunista inutile senza alcun futuro. Sempre criticare..criticare… criticare !!

Comments are closed.